IBRIDOMA – Ibridoma

Pubblicato il 26/03/2010 da
voto
6.0
  • Band: IBRIDOMA
  • Durata: 00:50:12
  • Disponibile dal: 22/01/2010
  • Etichetta: SG Records
  • Distributore: Andromeda

Streaming:

Poveri Ibridoma! Il gruppo italiano fondato ormai nel 2001 dal batterista Alessandro Morroni e dal singer Christian Bartolacci ce la mette tutta per dare, questa volta sotto l’egida della SG Records, un seguito di qualità al precedente “Page 26”. La ricetta a base di Judas Priest, US metal ottantiano, solo un pizzico di symphonic-power e hard rock q.b. rischia però di non produrre la pietanza desiderata, dovendosi scontrare con le ristrettezze di una produzione non soddisfacente, che tarpa le ali ai (non troppi) validi spunti disseminati qua e là nei cinquanta minuti del CD. La band si assesterebbe comunque su una sufficienza piena, grazie all’ugola versatile e personale del Bartolacci e al buon dinamismo della sezione ritmica ma, pur se le chitarre soliste non sono esenti da critiche (da dimenticare l’assolo di “Ibrido”), le mancanze più evidenti risiedono nella derivatività della scrittura e proprio nella cura dei suoni; e dovendo fare i conti con un mercato dove sfortunatamente la perfezione formale conta, ahinoi, almeno quanto la bontà della materia artistica, viene da sé che le possibilità per gli Ibridoma di ritagliarsi uno spazio tutto loro nel cuore dei metalkid si abbassano bruscamente. Non serve a farle risalire l’esperimento del cantato in italiano sulla citata “Ibrido” (che li avvicina a una sorta di Timoria metallizzati) e sulla acustica hidden track che segue “Lady Of Dakness”, da ammirare più per l’idea e il coraggio di osare qualcosa di diverso che per la bontà oggettiva del risultato. Un gruppo che si deve accontentare per ora della seconda fascia, e che deve fare un altro piccolo sforzo per scrollarsi di dosso il paragone con i maestri nominati più su. Sempre sperando, poi, in una vagonata di soldi per registrare il prossimo album…

TRACKLIST

  1. Red
  2. I’m Not Sorry
  3. Ibrido
  4. Alone In The Wind
  5. Jenny
  6. Night Falling
  7. Night Of The Crow
  8. Page 26
  9. Lady Of Darkness
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.