ICY STEEL – Icy Steel

Pubblicato il 07/06/2007 da
voto
6.5
  • Band: ICY STEEL
  • Durata: 00:56:23
  • Disponibile dal: //2007
  • Etichetta: Pure Steel Records
  • Distributore:

Amanti dell’epic metal più puro ed incontaminato drizzate bene le orecchie, in quanto l’esordio dei sardi Icy Steel potrebbe davvero far breccia nei vostri cuori di guerrieri. Il quartetto infatti sembra fermo a più di vent’anni fa, quando degli imberbi Manowar composero il capolavoro “Into Glory Ride”, i Warlord si affacciarono sul mercato discografico con l’immortale “And The Cannons Of Destruction Have Begun” e i Manilla Road spadroneggiavano con “Open The Gates”. Non è da tutti nel paese del power ipermelodico aprire con un brano come “Me, River”, sorta di epic doom davvero splendido e capace di richiamare la band di Mark Shelton e, per tornare ai giorni nostri, i grandissimi Doomsword. Come ormai sarà chiaro, l’album non è di facile assimilazione, l’epic contenuto nelle dieci tracce è piuttosto elaborato e, a  tratti, concettuale, ma da questo trae la sua forza. La profondità di “Corrupted King”, sorta di incrocio apocrifo tra primi Domine e Bathory o il pathos di “Wind Of War” e “Secret Of Rune” lasciano pochi dubbi sulle capacità dei sardi, anche se, come è normale in un esordio, vi sono ancora dei piccoli nei da perfezionare, come ad esempio la struttura delle tracce, che spesso risultano ripetitive o dei riffing di chitarra che potrebbero essere maggiormente incisivi. In un lavoro del genere a farla da padrone sono i tempi medi e cadenzati, anche se a tratti i ragazzi danno una sferzata rivitalizzante al proprio sound, come ad esempio nella conclusiva “Pandemonic Ride”, molto votata al metal americano degli eighties ma che comunque rispetto al resto del lavoro risulta deboluccia. Resta il fatto che questo esordio ha senza dubbio più luci che ombre e ci permette di conoscere una band che, guidata dall’indubbia passione per i gruppi citati in questa sede, ci regala dei momenti piuttosto carichi di emozioni forti. La via tracciata dai Doomsword nel Bel Paese è ardua e piena di ostacoli che, ci auguriamo, gli Icy Steel riescano a superare anche nei successivi lavori.

TRACKLIST

  1. Riding To The Battle ( Intro )
  2. Me, River
  3. The Man Without End
  4. Spatial Dinasty
  5. Wind Of War
  6. Valley Of The Dragon
  7. Secret Of Rune
  8. I See Steel
  9. Corrupted King
  10. Pandemonic Ride ( The Last March )
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.