IMMORTAL BIRD – Thrive on Neglect

Pubblicato il 18/07/2019 da
voto
7.5
  • Band: IMMORTAL BIRD
  • Durata: 00:37:27
  • Disponibile dal: 05/07/2019
  • Etichetta: 20 Buck Spin
  • Distributore: Audioglobe

Sospesi in un limbo equidistante da varie scuole di pensiero estreme, gli Immortal Bird sono l’ultima scommessa della 20 Buck Spin, label diventata ormai il centro gravitazionale di una buona fetta di underground statunitense. Fattosi segnalare nel 2015 con il solido esordio “Empress / Abscess”, il quartetto dell’Illinois si riaffaccia oggi sul mercato ribadendo la sua natura di gruppo ibrido e trasversale, affidandosi alla scioltezza e alla competenza di una scrittura ulteriormente migliorata rispetto a qualche anno fa. Un po’ figli della corrente black/sludge delle loro parti (Lord Mantis, Nachtmystium), un po’ discepoli dei Mastodon dell’era “Remission”, un po’ amanti delle trame death metal e grindcore del vecchio catalogo Earache, i Nostri confezionano sette brani dall’andatura dinoccolata che appassionano proprio in virtù delle loro sfumature febbrili e del loro spettro emotivo precario, tra assalti che puntano alla giugulare, digressioni malefiche e punteggiature melodiche dal sapore lisergico. Una proposta indubbiamente ricca di spunti e suggestioni, ma che non per questo diventa sinonimo di disordine o di scarsa lucidità compositiva; al contrario, aizzata dalla sentita performance al microfono di Rae Amitay, la tracklist si dipana in maniera fluida e coerente, rendendo del tutto naturali le varie transizioni e sfoggiando una lunga serie di riff dall’indole tanto debordante quanto orecchiabile, a loro volta sorretti da una sezione ritmica al completo servizio dell’economia dei pezzi. L’ascolto procede insomma spedito e senza mai accartocciarsi in quelle lungaggini care a molti gruppi ‘contaminati’ a stelle e strisce, facendo della concretezza e di una visione a 360° sul panorama extreme metal i propri motori trainanti. Un vagabondare nel cuore di una calda notte estiva che – parimenti all’enigmatico artwork di copertina – evoca immagini di lirismo sopraffino e profonda inquietudine.

TRACKLIST

  1. Anger Breeds Contempt
  2. House of Anhedonia
  3. Vestigial Warnings
  4. Avolition
  5. Solace in Dead Structures
  6. Quisquilian Company
  7. Stumbling Toward Catharsis
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.