IMPALED NAZARENE – Death Comes In 26 Carefully Selected Pieces

Pubblicato il 23/10/2005 da
voto
7.0
  • Band: IMPALED NAZARENE
  • Durata: 01:08:04
  • Disponibile dal: 01/08/2005
  • Etichetta: Osmose Productions
  • Distributore: Audioglobe

Ci voleva. Non tutti i gruppi black, o che una volta suonavano black metal e poi si sono spinti verso altre direzioni artistiche, si possono permettere un live simile a quello prodotto dagli Impaled Nazarene, una band che ormai vive quasi on the road e fa bene a proseguire in questa scelta se il risultato è “Death Comes In 26 Carefully Selected Pieces”, primo live di questo gruppo finnico che ormai ha un decennio abbondante di vita sulle spalle. Gli Impaled Nazarene dimostrano in questo lungo e frizzante live tutte le loro doti migliori come live band. Il live in questione originariamente avrebbe dovuto registrarsi durante una data italiana, ma per una serie di problemi ciò non è stato possibile e così la data scelta non poteva essere che una finlandese. Live celebrativo che ripercorre quanto di buono fatto dalla band più pazza del globo in tutta la carriera, esordi compresi. E nonostante i cambiamenti stilistici siano stati importanti, in questa release tale disparità è meno evidente e tutto va a favore della coesione del risultato finale. Il CD è stato mixato, ma bisogna dire che il lavoro fatto è molto buono e la prestazione dei singoli musicisti è di tutto rispetto. E allora sotto con le immortali “1999: Karmageddon Warriors”, “Sadhu Satana”, “Motorpenis”, “Total Was – Winter War” per un’apoteosi delirante di metal estremo. Ottima la scelta di iniziare con due brani al fulmicotone come “The Horny And The Horned” e “Armageddon Death Squad”, così come quella di suonare tutti i brani della propria carriera in modo da accontentare un po’ tutti i fan sia di nuova che vecchia data. Molto bene sono venuti anche i brani più ‘punkeggianti’ come “Sadogoat”, che sembra una canzone degli The Exploited dell’era “The Massacre”; meno eccelsa la scelta di includere un brano come “Tribulation Hell” in cui i nostri finnici hanno copiato la metrica del cantato di Kai Hansen degli Helloween (sì, proprio loro!) presente sul brano simbolo “Starlight”. Ma questi dettagli ai provocanti ed irreverenti Impaled Nazarene proprio non interessano. Un gruppo che merita di essere visto dal vivo… e questo CD non fa che aumentare il desiderio di farlo.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. The Horny And The Horned
  3. Armageddon Death Squad
  4. Goat Perversion
  5. 1999: Karmageddon Warriors
  6. Motorpenis
  7. Kohta Ei Naura Enää Jeesuskaan
  8. The Endless War
  9. Sadhu Satana
  10. Ghettoblaster
  11. Coraxo
  12. Soul Rape
  13. Sadistic 666 / Under A Golden Shower
  14. Zero Tolerance
  15. The Maggot Crusher
  16. Let's Fucking Die
  17. Tribulation Hell
  18. We're Satan's Generation
  19. Cogito Ergo Sum
  20. Goat Seeds Of Doom
  21. Condemned To Hell
  22. Intro S.F.P.
  23. Sadogoat
  24. Vitutuksen Multihuipennus
  25. The Lost Art Of Goat Sacrificing
  26. Total War-Winter War
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.