IMPELLITTERI – System X

Pubblicato il 12/11/2002 da
voto
6
  • Band: IMPELLITTERI
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2002
  • Distributore: Audioglobe
Streaming non ancora disponibile

Chris Impellitteri è uno di quei pochi guitar heroes che si sono costruiti una certa fama non grazie al proprio “solismo”, ma affiancati da una vera e propria band! Da ben quindici anni l’avventura Impellitteri ha regolarmente continuato a proseguire in episodi che vedevano il classico heavy metal di stampo americano come protagonista, ed il nuovo “System X” non ha nessuna intenzione di cambiare corso a questa tradizione. Oggi però il chitarrista statunitense si stacca da una figura che storicamente lo accompagna, parliamo dello strepitoso vocalist Rob Rock, ed il compito di stare dietro al microfono questa volta viene affidato ad un altro grande della musica, l’ex Rainbow Graham Bonnet (che, come ricorderanno i più vecchi, aveva già cantato sul disco “Stand In Line” del 1988). La particolare direzione sonora di “System X” calza a pennello con il cantato di Bonnet, poichè sul full lenght non troviamo esclusivamente le classiche bordate velocissime “alla Impellitteri”, che sono invece accompagnate da canzoni la cui struttura richiama particolarmente lo stile di Ritchie Blackmore, in particolare “She’s A Nighttime Lover”. Ma l’ex Deep Purple non è l’unica fonte di ispirazione, ed ecco riscontrare assoli che imitano alla perfezione lo stile di Paul Gilbert (Mr. Big, Recer X) prima e Yngwie Malmsteen…il bello è che proprio Impellitteri stesso ha pubblicamente dichiarato la sua intenzione di riproporre lo stile dei due grandi guitar heroes citati. Volendo trovare qualche difetto, la mancanza delle performances di Rob Rock durante gli episodi più tirati si fa sentire, Bonnet è sì un preparatissimo cantante, ma la sua ugola è predisposta per brani di diverso taglio. “System X” riesce comunque a divertire e l’ascolto passa scorrevole senza nessuna difficoltà di sorta, sicuramente non è il classico disco che il fan di Impellitteri si dovrebbe aspettare, ma il chitarrista ha già promesso che con il suo prossimo lavoro rientrerà nei ranghi. A risentirci allora!

TRACKLIST

  1. Rock N’Roll Herpes
  2. Perfect Crime
  3. End Of The World
  4. She’s A Nighttime Lover
  5. Slow Kill
  6. Why Do They Do That
  7. United We Stand
  8. Gotta Get Home
  9. What Kind Of Sanity
  10. Falling In Love With A Stranger
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.