INCANTATION – Primordial Domination

Pubblicato il 24/10/2006 da
voto
8.0
  • Band: INCANTATION
  • Durata: 00:40:15
  • Disponibile dal: 16/10/2006
  • Etichetta: Listenable Records
  • Distributore: Audioglobe

Il 2006 è un anno decisamente eccellente per quanto riguarda il death metal: i vecchi paladini del genere sono tornati e, più o meno tutti, hanno sfornato degli album sopra la media, a partire da “Kill” dei Cannibal Corpse sino ad arrivare alle recenti uscite di Suffocation e Deicide. Ora, con questo “Primordial Domination”, anche gli Incantation si aggiungono alla già ricca lista di nomi eccellenti. Il ritorno è di quelli col botto, un death metal blasfemo, oscuro, veloce e con un lavoro di chitarre impressionante, mutuato come loro solito direttamente dai maestri Black Sabbath. E’ impossibile infatti non scorgere splendide oasi doomeggianti in mezzo alla violenza generata da “The Fallen Priest” o “Conquered God”; questa alternanza, da sempre marchio di fabbrica dei nostri, viene riproposta in questo ultimo lavoro con una maestria ed una convinzione che sembravano essersi smarrite negli ultimi album. Il growling di John McEntree è sempre marcio e catarroso e funge da ottimo interprete per le litanie malate della band; la sezione ritmica composta da Joe Lombard al basso e Kyle Severn alla batteria procede per la propria strada come uno schiacciasassi, mentre le chitarre, vere protagoniste della scena, regalano riff a caterva, spesso e volentieri utilizzando le tipiche dissonanza del death, ma andando a pescare a piene mani anche dal doom meno oltranzista, proiettando su tutto la nera ombra di Tony Iommi. A tale proposito è emblematico il break centrale di “Hailed Babylon”, una vera e propria partitura lenta, oscura e putrescente incastonata in una delle tracce più violente del lavoro. La produzione riesce a mettere in risalto molto bene questa predominanza delle sei corde, ma gli altri strumenti e la voce non vengono trattati da comprimari, donando in questo modo a “Primordial Domination” un sound pieno e perfetto che i precedenti album non sempre avevano. Lungi da noi di parlare di capolavoro, ma, in mezzo ad un mare di uscite che puntano quasi tutto sulla velocità e sulla tecnica, gli Incantation riescono come sempre a distinguersi grazie ad un songwriting ispiratissimo e a quel tocco personale che li accompagna fin dall’immarcescibile esordio “Onward To Golgotha”. Da avere assolutamente.

TRACKLIST

  1. Primordial Domination
  2. The Fallen Priest
  3. Dissolute Rule / Begin Apocalypse
  4. Hailed Babylon
  5. Lead To Desolation
  6. Doctrines Of Reproach
  7. The Stench Of Crucifixion
  8. Extirpated Dominus
  9. Conquered God
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.