INCAPACITY – Chaos Complete

Pubblicato il 17/09/2003 da
voto
7.5
  • Band: INCAPACITY
  • Durata: 40:50:00
  • Disponibile dal: 24/07/2003
  • Etichetta: Cold Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Incapacity: sicuramente il monicker di questa band non è indicazione precisa di quanto essa sia capace di fare…altro che incapaci! Puro death/thrash svedese in stile Hypocrisy è quanto udibile dai solchi di “Chaos Complete” e davvero particolare è il fatto che il disco sia uscito per la semisconosciuta Cold Records, in quanto gli Incapacity meritano assolutamente più visibilità e promozione. Dieci sfuriate che pagano debito (forse troppo!) alla formazione di Peter Tagtgren, soprattutto se consideriamo album quali “Abducted” e “The Final Chapter”, sia per quel che concerne il songwriting, sia per l’alternanza di stili vocali di Andreas Axelsson (già attivo in vari progetti), quasi sempre impegnato in growl profondi, ogni tanto mutanti in vocals semi-pulite o in screaming spaccatimpani. Il riffing delle sei corde di Robert Ivarsson e Christian Alvestam è preciso ed inequivocabilmente death-oriented, seppur con qualche puntatina al thrash e aperture melodiche à la In Flames/primi Soilwork (come, ad esempio, in “3rd Degree Suffering” e “Demon King”); precisiamo, comunque, che non si ha a che fare con il classico death melodico svedese tanto di moda in questi ultimi tempi: qui siamo di fronte ad un sound ben più pesante ed estremo, una frana di macerie metalliche che seppellisce inesorabile. Provate ad ascoltare “Paradise Crushed”, ideale incrocio tra Hypocrisy e Meshuggah, la breve opener “Reptilian Breed”, l’ottima “Amputate God” oppure “Cancerchrist” e il suo micidiale mix di violenza e melodia! Non rimane molto altro da dire in merito a “Chaos Complete”: chi scrive è un acceso sostenitore della scena scandinava e, in particolare, fan sfegatato dei già citati Hypocrisy…potete ben immaginare sotto quale aura di obiettività si sia svolta la recensione! Se volete avere un’idea più realista dell’impatto che questa release ha e avrà sul panorama metal mondiale, è consigliabile togliere mezzo punto al voto qui sotto. Personalmente, continuerò ad ascoltare l’album ancora per parecchio, per il resto vedete voi…

TRACKLIST

  1. Reptilian Breed
  2. 3rd Degree Suffering
  3. Amputate God
  4. Demon King
  5. Paradise Crushed
  6. Fervent Hate
  7. Cancerchrist
  8. Deathrush
  9. Injection Divine
  10. Faceshifters
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.