INHABIT – Pray For Nothing

Pubblicato il 29/06/2011 da
voto
4.5
  • Band: INHABIT
  • Durata: 00:30:14
  • Disponibile dal: 11/03/2011
  • Etichetta: Sevared Records
  • Distributore:

Quando si svolge con passione l’attività di talent scouting succede di “sgamare” tutti, ma proprio tutti. La Sevared Records stavolta ci propone questa one-man band del Michigan, di nome Inhabit, che fa capo a Shaun Stiles, polistrumentista senza particolari pecche tecniche. Quando si parla di Sevared, si parla senza incertezze di death metal, in questo caso putrido, marcio e maleodorante, particolarmente incline all’alternanza tra groove e riff più veloci che guardano a “War Of Attrition” dei Dying Fetus, con rarissime concezioni a istanti di malinconia. La voce è un tripudio di eruttazioni e gorgoglii, come da canone. Ecco, appunto: canone! E’ questo che frega il nostro polistrumentista. Non stiamo discutendo la bravura intrinseca nell’applicarlo, ma la capacità di reinterpretarlo, che è latente al punto da generare un songwriting ingenuo ed inefficace. Il classico di alcune citazioni viene trasformato in stantio e, senza discutere il sicuro sforzo fatto per arrivare alla registrazione di “Pray For Nothing”,  questo è un brutto biglietto da visita. Chiaro, dunque, che il problema non stia tanto nell’originalità, quanto nell’assenza di una minima brillantezza che eviti di scadere nella noia più profonda: durante l’ascolto di questo disco accade, fin troppo spesso, di girarsi altrove a valutare se il bianco della parete è omogeneo oppure necessita di ritinteggiatura. Non comprate questo disco per nessuno motivo al mondo.

TRACKLIST

  1. The Common Descent
  2. Nothing to Live For
  3. Sins of Man
  4. Evilution
  5. The Great Blasphemer
  6. A Fire Unafaned Will Consume Him
  7. Path in Darkness
  8. Pray for Nothing
  9. The Great Prostitute
  10. Flying Spaghetti Monster
  11. God Pounds His Nails
  12. Maggots and Scabs
  13. Lambs to the Slaughter
  14. Guinevere
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.