ION DISSONANCE – Cursed

Pubblicato il 19/08/2010 da
voto
7.0
  • Band: ION DISSONANCE
  • Durata: 00:42:18
  • Disponibile dal: 24/08/2010
  • Etichetta: Basick Records
  • Distributore:
"Cursed" è il quarto disco degli Ion Dissonance, nonchè la prima release dei ragazzi canadesi in oltre tre anni. Probabilmente è proprio tutto questo tempo trascorso lontano dalle scene il maggior responsabile della rinnovata "fame" e attenzione della band per ritmiche e soluzioni chitarristiche più aggressive e sostenute. Non che i nostri abbiano del tutto smesso le vesti di discepoli dei Meshuggah indossate nel precedente "Minus The Herd" – prova ne sono l’intensità delle parti più cadenzate e lo spessore delle chitarre – ma già dalla lanciatissima prima canzone dell’album, "You People Are Messed Up", è chiara la direzione che il gruppo ha voluto dare al suo quarto full-length: maggiore velocità e frenesia, per un parziale ritorno al grindcore "matematico" degli esordi. Il carico di violenza ed entusiasmo infatti non si esaurisce nelle successive composizioni, anche se, come accennato, capita ancora di imbattersi in aperture più monolitiche e contorte, nei quali i nostri sfoggiano tutto il loro bagaglio tecnico. Grazie anche a una produzione con i fiocchi – ormai una costante per gli Ion Dissonance e buona parte delle band canadesi – "Cursed" si rivela perciò un’opera sicuramente più coinvolgente della precedente. Un album arrabbiato, che brucia di elettricità e che riesce a mantenere vivo l’interesse dell’ascoltatore per tutta la sua durata, nonostante alcune ripetizioni nella seconda parte della tracklist. Ascolto quindi caldeggiato ai fan del classico "Breathing Is Irrelevant" e dei primi lavori del gruppo, i quali forse avevano perso le speranze di ascoltare di nuovo degli Ion Dissonance così incontenibili.

TRACKLIST

  1. Cursed
  2. You People Are Messed Up
  3. The More Things Change The More They Stay The Same
  4. This is The Last Time I Repeat Myself
  5. No Care Ever
  6. After Everything That's Happened, What Did You Expect
  7. We Like to Call This One...Fuck Off
  8. Can Someone Please Explain This to Me?
  9. Disaster in Sight
  10. This is Considered Mere Formality
  11. This Feels Like The End
  12. They'll Never Know
  13. Pallor
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.