IRON FIRE – Voyage Of The Damned

Pubblicato il 23/02/2012 da
voto
6.0
  • Band: IRON FIRE
  • Durata: 01:00:04
  • Disponibile dal: 27/01/2012
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Formatisi diciasette anni or sono come una tradizionale power metal band, gli Iron Fire hanno cercato nel corso del tempo di modificare il proprio sound, infarcendolo dei più svariati elementi. Già con “Blade Of Triumph” del 2007, il gruppo del cantante Martin Steene virò decisamente verso un power metal sinfonico e, escludendo il successivo “To The Grave” col quale pareva voler tornare alle origini, con “Metalmorphosized”, accanto alla componente sinfonica, si intravedono i primi vagiti vicini al metal estremo (pur rimanendo prevalentemente in campo classico) attraverso l’utilizzo saltuario delle growling vocals e di sfuriate ai limiti del black, utili a rendere più eterogeneo il sound. Con il nuovo “Voyage Of The Damned” il power dei Nostri si modernizza e appesantisce ulteriormente grazie all’apporto del growl di Dave Ingram (Benediction, Bolt Thrower) e dei suoni cibernetici e spaziali in stile Ayreon, che vanno a braccetto con le orchestrazioni classiche presenti nel disco. Lo sforzo di Steene e compagni di rendere la proposta il più personale possibile è sotto gli occhi di tutti, ma, ancora una volta, non si può certo dire che gli Iron Fire abbiano prodotto un album che si lascia ascoltare senza intoppi dall’inizio alla fine. Come sempre, oltre a pezzi interessanti e godibili, sono presenti svariati momenti scialbi ed insignificanti e, come già accaduto in passato, il pezzo più lungo del lavoro (questa volta intitolato “Voyage Of The Damned”), quello che dovrebbe rimanere impresso nelle nostre menti come valore aggiunto, risulta a dir poco imbarazzante nel mal riuscito tentativo di cercare di stupire l’ascoltatore con soluzioni che nelle intenzioni dovrebbero sorprendere, ma che invece finiscono per ripetersi all’infinito ed annoiare per tutta la durata della canzone. Peccato, perchè ascoltate le prime tracce questo “Voyage Of The Damned” sembrava promettere bene, ma, sulla lunga distanza, i limiti atavici di Steene e soci emergono come da tradizione, lasciando l’ascoltatore medio con l’amaro in bocca.

TRACKLIST

  1. The Dark Beyond
  2. Enter Oblivion OJ-666
  3. Taken
  4. Slaughter of Souls
  5. Leviathan
  6. The Final Odyssey
  7. Ten Years in Space
  8. Voyage of the Damned
  9. With Different Eyes
  10. Dreams of the Dead Moon
  11. Verge to Collide
  12. Realm of Madness
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.