JARBOE – Mahakali

Pubblicato il 20/12/2008 da
voto
7.0
  • Band: JARBOE
  • Durata: 01:12:04
  • Disponibile dal: 15/12/2008
  • Etichetta: Season Of Mist
  • Distributore: Audioglobe

“Teatrale”. Potrebbe essere questo un aggettivo adatto a descrivere il nuovo lavoro di Jarboe, ma sicuramente non sfigurerebbe nemmeno “multiforme”. Già, perché chi conosce Jarboe probabilmente sa già di cosa si parla, ma per i meno informati spendiamo due parole sulla cantante in questione: ex-membro degli Swans, Jarboe intraprende poi una carriera solista che la vede collaborare con molte personalità importanti della scena musicale internazionale (su tutti: Neurosis e Jesu) e non solo, dato che produce anche dischi da solista da un po’ di anni a questa parte. Il suo ultimo lavoro, “Mahakali”, vede la partecipazione di alcuni ospiti illustri: Attila Csihar, dei Mayhem, e quel Phil Anselmo che, dopo un periodo di transizione, sembra aver ritrovato se stesso e cantare con un’espressività che forse prima non aveva mai tirato fuori fino in fondo. Fra i musicisti invece troviamo ospiti del calibro di Josh Graham (Neurosis, ex-Red Sparowes), Vincent Signorelli (Unsane, ex-Swans) e Kevin Hufnagel (Dysrhythmia). Musicalmente il disco sembra spesso una discesa all’inferno, fra brani sludge e intermezzi strumentali, con la voce di Jarboe a sovrastare il tutto e a dare un’espressività maggiore alle canzoni. I brani si mantengono su un livello molto buono, anche se un paio di cose vanno dette: purtroppo in alcuni casi si va un po’ “oltre”, e il risultato è un po’ pacchiano, anche se probabilmente non era intenzione dell’artista. Altra nota: il brano che vede protagonista Phil Anselmo poteva essere migliore, non per interpretazione quanto per struttura del brano stesso, un po’ più originale; insomma, poteva avere una marcia in più che gli è mancata. L’aggettivo “teatrale” usato all’inizio della recensione non è casuale, perché effettivamente i brani possiedono una certa “teatralità” nell’incedere, sono costruiti su più livelli e la musica spesso si fa portatrice di suoni che sembrano vivi davanti agli occhi dell’ascoltatore. E’ un disco sicuramente personale, magari non perfettamente riuscito in ogni sua parte ma sicuramente buono nel complesso, anche se un po’ eterogeneo. Ma da una personalità come quella di Jarboe è sicuramente qualcosa che ci possiamo aspettare, e non le daremo sicuramente contro per questo. Anzi.

TRACKLIST

  1. Mahakali, Of Terrifying Countenance
  2. And The Sky Which Once Was Filled With Light...
  3. The House Of Void ( visceral Mix )
  4. Transmogrification
  5. From Afar, Upon The Back Of A Tiger
  6. The Soul Continues ( feat. Attila Csihar )
  7. A Sea Of Blood And Hollow Screaming...
  8. Overthrown ( feat. Philip H. Anselmo )
  9. Mouth Of Flames
  10. Bornless
  11. Ascend
  12. Overthrown ( Reprise ) Jarboe Version
  13. Kali Lamentation I i
  14. Mouth Of Flames ( Demo Version )
  15. Violence
  16. Empty Mouth
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.