JESU – Heart Ache / Dethroned

Pubblicato il 04/01/2011 da
voto
8.0
  • Band: JESU
  • Durata: 01:08:16
  • Disponibile dal: 16/11/2010
  • Etichetta: Hydra Head
  • Distributore: Goodfellas

La lungimirante Hydra Head fa un doveroso e stragradito passo indietro e rimette in circolazione “Heart Ache”, quel primo EP degli Jesu (uscito inizialmente per la oscura Dry Run Records e fuori stampa ormai da qualche anno) che fece capire al mondo di cosa era capace Justin Broadrick anche senza le brucianti linee di basso di G.C. Green e le annichilenti devastazioni sonore dei Godflesh. Per rendere ancor più succulento il tutto, l’etichetta di Aaron Turner raddoppia, accompagnando al sopra citato “Heart Ache” anche “Dethroned”, un altro EP registrato nel 2003 e anch’esso per motivi sconosciuti finito nel limbo e addirittura mai pubblicato. Quest’ultimo, senza nulla togliere ovviamente allo stravolgente debutto, è sicuramente il piatto forte di questo gustoso doppio album, in quanto ci dà innanzitutto la possibilità di ascoltare musica del tutto inedita e sconosciuta del primo periodo più monolitico degli Jesu – nel quale Broadrick ancora si assumeva la responsabilità di suonare tutti gli strumenti – e in secondo luogo perché offre una fotografia per la prima volta nitida e indicativa della strada che aveva imboccato questo ormai leggendario musicista immediatamente dopo la caduta dei suoi Godflesh. Se “Heart Ache” era ancora un vomito sludge-drone-industrial istintuale e tormentato (solo due tracce per quasi quaranta minuti di musica) nato dalla frustrazione di aver perso per strada un caro amico e una band ormai culto da lui stesso fondata, e di aver appena affrontato un collasso nervoso, questo inedito capitolo invece ci mostra i primi passi di un Broadrick in piena rinascita e determinato ad esplorare di nuovo se stesso e a ripartire da zero con nuove esaltanti sonorità e ben altri umori. Fanno capolino così nella musica di “Dethroned” le prime divagazioni dream-pop e shoegaze divenute tanto care a Broadrick negli ultimi anni, che insieme al noto cingolato sludge-industrial che ha da sempre contraddistinto il suo sound, hanno cominciato a forgiare il sound struggente e riconoscibilissimo di un progetto musicale che è ormai diventato incredibilmente fecondo, iconico e affermato. “Heart Ache/Dethroned” quindi tiene Broadrick ancora una volta lontano dal mondo dei full-length (anche se il terzo è in dirittura d’arrivo), e aggiunge alla già incredibilmente prolifica discgrafia degli Jesu un’altra piccola grande gemma composta da una manciata di fantastiche composizioni istintuali e introspettive di metal lento e pesantissimo che allo stesso tempo riescono ad essere anche tremendamente emozionanti e sognanti. Un’altra preziosa tessera incastonata in un mosaico musicale che sta diventando sempre più imprescindibile ed essenziale. Grandissimo Justin Broadrick.

TRACKLIST

  1. Heart Ache (CD1)
  2. Ruined (CD1)
  3. Dethroned (CD2)
  4. Annul (CD2)
  5. Aureated Skin (CD2)
  6. I Can Only Disappoint You (CD2)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.