JUDICIARY – Surface Noise

Pubblicato il 29/01/2019 da
voto
7.5
  • Band: JUDICIARY
  • Durata: 00:26:50
  • Disponibile dal: 25/01/2019
  • Etichetta: Closed Casket Activities
  • Distributore:

Cosa succede quando una entusiasta hardcore band texana si apre al thrash metal e alla contaminazione? La risposta sta ovviamente nel repertorio dei portentosi Power Trip, ma da oggi, davanti a tale quesito, possiamo nominare anche i giovani Judiciary e questo loro primo album “Surface Noise”, risultato della collaborazione con il sempre più noto produttore Taylor Young (Nails, Twitching Tongues, Disgrace). La prima prova sulla cosiddetta lunga distanza per la formazione statunitense è un esercizio di flessibilità per quel poderoso hardcore metallizzato che resta la prima matrice della band, anche se talvolta più per piglio sovversivo che per effettivo registro musicale. Il sound presentato sugli EP e gli split degli esordi viene qui infatti declinato in ogni possibile accezione tendente al thrash o al crossover vecchia scuola, sempre con un occhio di riguardo per il groove e per un impatto il più possibile diretto e genuino. Musica robusta e concitata, aperta a svariate influenze, ma coerente nella struttura e nel messaggio. Meno veloci e parossistici dei suddetti, ormai famosissimi, colleghi texani, i Judiciary trovano comunque la loro nicchia in un ibrido hardcore/metal senza risultare scontati. Le ritmiche sono maggiormente cadenzate e tendenti al groove, ma l’enfasi non è solo sui breakdown; emergono, al contrario, un buon gusto e una certa elasticità nel riffing di chitarra, assieme a degli stop’n’go rotondi, efficaci, che trascinano immediatamente. Se i Power Trip sono partiti dalla scena hardcore per poi spostarsi verso il metal e abbracciare soprattutto i Sepultura di “Arise”, gli Obituary o i primi Exodus, questi ragazzi compiono una simile parabola, trovando però anche in “Chaos A.D.” o nei Machine Head di “Burn My Eyes” i loro riferimenti. Questa varietà di spunti viene interpretata con correttezza da un gruppo già esperto che ha nel suo DNA la sfuriata selvaggia, ma anche l’equilibrio necessario per non apparire troppo monocorde. “Surface Noise”, con i suoi esplosivi ventisette minuti di durata, si rivela un debut album molto divertente.

TRACKLIST

  1. Social Crusade
  2. Karma's Knife
  3. Temple
  4. Stronger Than Thou
  5. Burden Of Truth
  6. Pure Fury
  7. 7.65mm
  8. Zero Hour
  9. War (Time Is Nigh)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.