KALEDON – Chapter IV: Twilight Of The Gods

Pubblicato il 28/09/2015 da
voto
7.5
  • Band: KALEDON
  • Durata: 01:03:39
  • Disponibile dal: 21/08/2015
  • Etichetta: Scarlet Records
  • Distributore: Audioglobe

In genere non rimaniamo molto entusiasti delle cosiddette ‘operazioni ristampa’. Spesso, infatti, non se ne sente la necessità: o il prodotto finale ristampato aggiunge effettivamente qualcosa di valore, altrimenti l’utilità di queste uscite si riduce a quella di riproporre ad eventuali nuovi ascoltatori un disco di successo, nella speranza di accaparrarsi qualche nuovo fan. I Kaledon dimostrano però di non star grattando il fondo a questa maniera e anzi, dobbiamo subito dire di essere rimasti davvero soddisfatti dall’ascolto della ristampa del loro classico “Chapter IV: Twilight Of The Gods”, una soddisfazione peraltro che non ci eravamo davvero aspettati. A conti fatti però i motivi per cui la scelta della power band nostrana di ristampare questo lavoro in particolare si è rivelata vincente sono ben chiari, soprattutto per chi, come chi scrive, segue il combo capitolino da sempre. E’ in effetti facile ammettere che “Chapter IV: Twilight Of The Gods” rappresenti in effetti il loro disco migliore, nonché quello più citato. Acclamato già ai tempi dal pubblico ed ugualmente promosso dalla critica, “Chapter IV: Twilight Of The Gods” era un ottimo platter di squillante e potente power melodico, arrivato forse un po’ tardi, sul finire cioè del ‘momento magico’ di quel genere, ma comunque in grado di rinverdirne i fasti e di presentarsi come alternativa valida ai vari nomi eccellenti quali Stratovarius, Rhapsody oppure, sempre restando in casa nostra, Thy Majesty e Arthemis. Sotto questo punto di vista ci risulta chiaro come il genere di competenza ben si presti ad un’operazione pulizia come quella effettuata. Le varie caratteristiche del power metal, così come è inteso in quest’album, hanno infatti solo da giovare da una produzione potente e cristallina e pertanto ogni canzone delle undici componenti la tracklist originale sembra avere effettivamente guadagnato qualcosa da questa nuova veste, soprattutto in termini di esplosività e impatto. Nulla è stato cambiato delle registrazioni originali, e la voce che si ascolta su questi solchi è ancora quella del bravo (a noi piaceva tanto) Claudio Conti, così come batteria e tastiere sono quelle registrate, rispettivamente, da Fuligni e Folchitto; l’impatto però della produzione di Giuseppe Orlando dei Novembre sul feeling generale è davvero notevole e dona, come già detto, una spinta in più alle canzoni che sicuramente abbiamo apprezzato. Fin dallo strepitoso – già ai tempi – trittico iniziale composto da “The Holy Water”, “Hell On Earth” e “War Plans”, fino ad arrivare alla traccia conclusiva “Out Of The Ground” ci troviamo davanti a potenti e melodici gioiellini, vere perle nella corona di un genere che si sta forse un po’ perdendo via, ma che negli anni ci ha donato diversi piccoli capolavori, proprio come questo gioiello targato 2006. A rendere il piatto ancora più godibile, troviamo poi le versioni registrate dalla line-up attuale delle hit “The Holy Water” e “Into The Fog”, sulle quali possiamo godere del preciso drumming di Santori e della calda vocalità di Guaitoli, il nuovo cantante della band, arrivato da pochi mesi in sostituzione del dimissionario Palazzi. Certo, la pubblicazione di quest’album va presa solo col significato che ha, cioè vedendo il prodotto stesso come un piacevole intermezzo che ci presenta in una nuova veste un lavoro da tutti molto amato; e non per forza bisogna cercarci una volontà da parte della band di tornare a queste sonorità tipicamente power, sonorità che, peraltro, sembrano appartenergli sempre meno. Il cammino elegante e sinfonico intrapreso prima con “Altor: The King’s Blacksmith” e con “Antillius: The King Of The Light” dopo, veste infatti perfettamente i Kaledon attuali del 2015: è stato però bello riassaporare questo gioiellino constatando come, in un modo o nell’altro, gli album belli finiscono per non morire mai.

TRACKLIST

  1. The Holy Water
  2. Hell On Earth
  3. War Plans
  4. Goodbye My Friend
  5. Clash of The Titans
  6. Into The Fog
  7. Eyes Of Fire
  8. The Fury
  9. New King Of Kaledon
  10. The Prophecy
  11. Out Of The Ground
  12. The Holy Water (2015 version)
  13. Into The Fog (2015 version)
3 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.