KAMRA – Cerebral Alchemy

Pubblicato il 29/11/2022 da
voto
7.5
  • Band: KAMRA
  • Durata: 00:42:26
  • Disponibile dal: 18/11/2022
  • Etichetta:
  • Avantgarde Music

Spotify:

Apple Music:

Poche e scarne informazioni introducono i Kamra sulle nostre pagine, misteriosa compagine slovena nata come un duo e sviluppatasi oggi in una creatura a cinque teste, che mette in scena il suo sperimentale approccio al mondo del metal con le sette canzoni del loro album di debutto “Cerebral Alchemy”.
L’attenzione viene subito attirata dai toni gravi che introducono a “It Burns Without A Fire…”, strumentale apripista in grado di spezzare il silenzio per addentrarsi nel mondo spettrale dipinto dalla band in questa sede, secondo una personale distillazione che unisce le atmosfere stridenti del black metal con una certa ruvidità del primo death metal, quello cioè radicato ancora sulla potenza del riff e sulla pesantezza di un sound concreto e non artefatto. La seguente “Death Eternal” potrebbe quindi indirizzare verso questo connubio lo stile selezionato per “Cerebral Alchemy”, ma continuando nell’ascolto ci si accorge che c’è sicuramente qualcosa di più: “Lantern Of Ghostly Unlight” e “Oozing The Thirteenth Hour” infatti rivelano tutta l’eterea estrosità con cui i cinque riescono ad ammantare il loro strato più massiccio, aggiungendo effetti speciali inusitati e a tratti riflessivi che aumentano il senso di mistero che pervade i brani dell’album. Spicca poi in quanto ad eccentricità il variegato stile vocale adottato dal cantante, che tra screaming, voci sussurrate, falsetti ed urli strampalati fa di tutto per distinguersi da un classico ed amorfo approccio alla voce: considerato che non tutte le soluzioni scelte riescano a brillare in quanto ad efficacia, ci si accorge nel tempo che si tratta tuttavia di un marchio di fabbrica personale e coerente con l’onirico tocco del comparto musicale, un tratto distintivo dalla buona interpretazione. “Colossal Blight” chiude il sipario contenendo alcuni dei migliori arpeggi e delle migliori scariche ritmiche del platter, sottolineando una grande capacità strumentale, un’ottima conoscenza teorica e una vivida ricerca personale che vada oltre l’ovvio e lo scontato. “Cerebral Alchemy” non inventa un genere, ne stravolge del tutto canoni già esistenti, ma va ad inserire i Kamra nel filone di tutte quelle band che fanno di conoscenza, mistero, ispirazione e follia i loro punti cardine, cercando cioè di fondere elementi noti secondo formule e collegamenti inusuali al fine di raggiungere risultati nuovi ed originali.
“Cerebral Alchemy” è come l’abbraccio della pazzia, che allarga suadente le proprie spire per poi stringere ed opprimere la preda nel momento opportuno, sotterrata sotto un muro di distorsioni capaci di esplodere repentine nei momenti meno attesi.

TRACKLIST

  1. It Burns Without A Fire...
  2. Death Eternal
  3. Lantern Of Ghostly Unlight
  4. Resurgence Of Temporal Malignity
  5. Oozing The Thirteenth Hour
  6. Last Lamentations
  7. Colossal Blight
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.