KAPTIVITY – Walk Into The Pain

Pubblicato il 26/04/2012 da
voto
7.0
  • Band: KAPTIVITY
  • Durata: 00:37:31
  • Disponibile dal: 16/01/2012
  • Etichetta:
  • Lo-Fi Creatures

Spotify:

Apple Music:

La scena death italiana non lesina certo nomi: oggi vi presentiamo i Kaptivity, da Parma, che hanno esordito su lunga distanza con “Walk Into The Pain”. Come pochi sono i fronzoli in questo disco, pochi saranno i fronzoli nella nostra recensione: si tratta di death metal, dalla matrice chiaramente americana, ossequioso verso gente come Deicide e Krisiun. E’ chiaro, no? Si va a finire su pezzi compatti e ben strutturati, non brillantissimi per varietà, ma di certo articolati senza ridondanze: in un genere come il death metal è sicuramente un risultato positivo, visto che il confine tra il “giusto” e il “troppo” è sempre piuttosto sottile. Tutto questo rende l’ascolto particolarmente indicato per gli appassionati della materia, i quali potranno pure godere di qualche digressione “esterna” che il gruppo si è concesso, quasi a rifiato da tanto rigore espressivo: gli ultimi due pezzi, in effetti, mettono in evidenza un carattere lievemente più melodico che non stempera affatto la tensione distruttiva dell’album, ma lo arricchisce dal punto di vista atmosferico; in particolare, “Obscure (Blind Path)” si propone come tentativo concreto e sensato di inserzione di elementi black in strutture death. L’impressione principale, dunque, è quella di un gruppo con il completo controllo dei propri mezzi tecnici e compositivi, che magari si concede poco alle “aperture”, ma che sa gestire bene tutte le sezioni di un brano: atmosfera e parti rocciose, dotate di un bel groove (ascoltate, per esempio, “The City Of Pain”, con la sua anima thrash), sono mescolate con l’unico criterio di andare dritte al punto. Il punto, ovviamente, è quello di “pestarvi” ed ai Kaptivity riesce decisamente bene: durante l’ascolto di “Walk Into The Pain” paiono davvero inarrestabili e – nostra opinione – questo si deve ad un’ispirazione mai cedevole, che aiuta a dare respiro al disco. Menzione d’onore – infine – per la produzione, davvero buona, e per le ritmiche, sempre di gusto.

TRACKLIST

  1. Intro
  2. Kaptivity
  3. Dawn Of The Immolated
  4. The City Of Pain
  5. Contaminated
  6. Infected
  7. Tortured
  8. Burning Until The End
  9. Obscure (Blind Path)
  10. Outro (End Of Path)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.