KATATONIA – Dethroned And Uncrowned

Pubblicato il 04/09/2013 da
voto
6.5
  • Band: KATATONIA
  • Durata: 00:46:06
  • Disponibile dal: 09/09/2013
  • Etichetta: Kscope Music
  • Distributore: Audioglobe

Come nella più tenace tradizione Katatonia, anche per questo nuovo “Dethroned And Uncrowned” l’aspettativa creatasi  durante gli ultimi mesi è stata notevole, nutritasi soprattutto in seguito all’annuncio che la lavorazione del disco sarebbe stata finanziata da una campagna di “crowdfunding”. Come ormai noto, il gruppo svedese ha voluto rivisitare in chiave atmosferica/semi-acustica il suo ultimo album, “Dead End Kings”, seguendo la via tracciata a suo tempo dai compagni di etichetta Anathema, ormai veterani di questo tipo di operazioni. Come prevedibile, l’opera è un trionfo di arie sognanti nella quale è praticamente impossibile scovare quel groove e quella spinta ritmica ormai fra i marchi di fabbrica della recente proposta dei Nostri. La produzione, come preannunciato dalla stessa band, mette in risalto tastiere, synth e gli sparuti ectoplasmi chitarristici che Anders Nyström e Per Eriksson infilano qua e là, lasciando a tutto il resto le briciole. I passaggi più coinvolgenti e lirici sono però chiaramente quelli in cui Jonas Renkse impone le sue impagabili, dolorose nenie vocali: trame nelle quali le linee melodico-armoniche prendono il sopravvento sul predominante taglio freddo della base sonora: “The Racing Heart”, “Leech” o “Ambitions” sono magnifiche in tal senso, rinnovando i miracoli già uditi sulla versione originale del disco. Solida, comunque, l’intera tracklist: il materiale di partenza, d’altronde, difficilmente avrebbe potuto scadere di qualità; i Katatonia non hanno fatto altro che rivisitare quest’ultimo esaltandone gli elementi fondamentali, ovvero gli  arrangiamenti di tastiera e programming (qui talvolta arricchiti da ulteriori spunti) e la performance di Renkse. Il risultato è perciò un lavoro meno “rumoroso” del solito, ma fedelissimo allo spirito della band e a quanto da essa confezionato di recente. Chi ha amato “Dead End Kings” molto probabilmente troverà in “Deathroned…” un suo gradevole complemento.

TRACKLIST

  1. The Parting
  2. The One You Are Looking For Is Not Here
  3. Hypnone
  4. The Racing Heart
  5. Buildings
  6. Leech
  7. Ambitions
  8. Undo You
  9. Lethean
  10. First Prayer
  11. Dead Letters
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.