KAWIR – Arai

Pubblicato il 24/07/2005 da
voto
5.5
  • Band: KAWIR
  • Durata: 00:40:32
  • Disponibile dal: 01/05/2005
  • Etichetta: Solistitium
  • Distributore:

Capita, molto raramente per la verità, anche alla Solistitium Records di produrre un cd non proprio esaltante. La scena greca è di nuovo in fermento e i Kawir, forse più degli altri, cercano di riportare in auge non solo la scena estrema del loro paese, ma anche le assopite tradizioni culturali. L’atmosfera che si respira è sì black metal, ma abbastanza spesso i Kawir riescono a rievocare atmosfere antiche che ricostruiscono l’antico pantheon ellenico. L’artwork, rigorosamente in bianco e nero, non può non sottrarsi a tale rievocazione simil storica, ma questa non è una scelta nuova per una band greca, basti ricordare i compagni d’etichetta Nocternity. Se tutto è pronto a riscoprire la magia degli antichi Greci, dal punto di vista musicale i Kawir sono ancora troppo acerbi per riuscire pienamente nei loro intenti: la produzione è limpida ma asciutta, le chitarre non hanno peso e l’atmosfera generale ne risente. Alcuni brani sono davvero deboli e si alternano ad altri di un certo impatto, voui per un riffing meno scontato del solito, vuoi soprattutto per una quantità sufficiente di elementi ‘etnici’, anche se mai troppo presenti quanto magari si vorrebbe. Il cantato è più che lacunoso e mediocre, di certo una delle cause dell’insuccesso di questo “Arai”. La Grecia ha fatto vedere cose migliori. Le buone intenzioni non bastano ai Kawir, ci vuole anche un black metal più maturo da abbinare al glorioso passato ellenico.

TRACKLIST

  1. telchines the magic race
  2. oneiropompos
  3. bind enemies
  4. katadesmos
  5. thunderstorm
  6. the curse of the old witch
  7. ode to time
  8. typhoon magic
  9. nekydaimon
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.