KAYSER – IV: Beyond The Reef Of Sanity

Pubblicato il 25/09/2016 da
voto
6.5
  • Band: KAYSER
  • Durata: 00:52:42
  • Disponibile dal: 23/09/2016
  • Etichetta: Listenable Records
  • Distributore: Audioglobe

Fresco di debutto con i suoi My Regime, torna sulle scene, in un probabile attacco di esigenza creativa, il buon Christian “Spice” Sjöstrand e con lui i suoi sodali Kayser che si ripresentano con un nuovo lavoro che resta tematicamente su quanto già prima era stato prodotto dagli svedesi, ovvero un thrash più anni ’90 che ’80 (a differenza, ad esempio, e forse proprio per quello – di quello che è stato in effetti il sopracitato disco dei MR). E su quella strada sono dunque brani come “Beyond The Reef Of Sanity” o “Old Blanket”, un thrash molto pieno e non per forza tiratissimo sulla scia dell’epoca post Black Album (o ancor meglio, “Countdown To Extinction”) e con qualche scorribanda su sonorità più rock and roll (di retaggio scandinavo, ça va sans dire) come in “Asphalt And Suicide”, le cui aperture ricordano quasi gli Hardcore Superstar epoca “Dreamin In A Casket”, il che non è per forza un male (il pezzo in questione si fregia peraltro di alcuni passaggi davvero riusciti). Quello che non funziona in questa nuova release è che per quanto le composizioni siano evidentemente prodotte da professionisti, non riescono mai a staccarsi dal concetto di ‘canzone carina’ ma, ahilei, fine a se stessa, trascinando l’intero full-length in un susseguirsi di pur buone idee, di canzoni discrete, ma la cui memoria si esaurirà da qui alla fine di questa recensione. Che il tutto sia imputabile ad una mancanza di personalità, di groove, di fortuna, questo non lo sappiamo, ma vero è che ascoltando una pur giusta “One Man Army” o una lunga e tutto sommato riuscita “The Silent Serenade”, pezzo difatti migliore del lotto, con il suo bell’incipit in odor di doom e la sua aria Mustaine-iana (a volte anche troppo), non riusciamo a toglierci di dosso l’impressione di un disco buono ma che non reggerà in termini di longevità. Carino e nulla più, vedete un po’ voi.

TRACKLIST

  1. Beyond the Reef of Sanity
  2. Asphalt and Suicide
  3. I Sold My Soul (for Your Dream)
  4. Old Blanket
  5. Through the Darkness
  6. One Man Army
  7. Debris (of a Dream)
  8. The Silent Serenade
  9. Allergic to Life
  10. Dusk
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.