KING DIAMOND – Deadly Lullabies Live

Pubblicato il 06/11/2004 da
voto
8.5
  • Band: KING DIAMOND
  • Durata: 01:18:39
  • Disponibile dal: 06/11/2004
  • Etichetta: Massacre Records
  • Distributore: Self

Diciassette anni fa l’oscuro King Diamond pubblicava il primo live della sua carriera solista, un concentrato di atmosfere agghiaccianti, magiche ed allo stesso tempo malvagie che hanno reso famoso il diabolico singer già ai tempi dei suoi Mercyful Fate. “In Concert 1987 Abigail” è un disco tuttora molto difficile con cui confrontarsi, ma questo nuovo “Deadly Lullabies Live” possiede tutte le caratteristiche per divenire un nuovo pilastro nella carriera della band danese. Quasi come a omaggio del primo disco dal vivo, le prime iniziali sono proprio “Funeral” e “ Mansion In Darkness”, tratte dal capolavoro “Abigail” (1987), ed è subito furore: la band e King Diamond in primis hanno energia da vendere, forti di una seziona ritmica imponente nuovi e vecchi brani acquistano una potenza senza pari. La produzione non danneggia lo spirito live di “Deadly Lullabies Live”, i cori del pubblico sono ben percettibili e contemporaneamente ogni singolo strumento riceve la giusta attenzione. Tornando alla performance dei nostri, la tracklist prende giustamente in considerazione tutta la carriera di King Diamond, da “Helloween” (risalente all’esordio “Fatal Portrait”) a “Sleepless Night”, cavallo di battaglia di “Conspiracy”, agli ultimi “The Puppet Master” e “Blood To Walk”. Andy LaRocque e Mike Wead suonano in perfetta sintonia, Matt Thompson dietro le pelli picchia come un indemoniato, ma il protagonista assoluto è sempre il Re. La teatralità del suo cantato è ormai leggenda, nessuno più di lui (nemmeno tutte le le più decantate black metal bands esoterico/sataniste) ha saputo donare quell’aura di oscura malignità ai brani interpretati, in una carriera lunga oltre vent’anni l’ispirazione non è mai mancata a questo grande personaggio della scena metal. Particolarmente d’impatto “Mansion In Sorrow” e l’immancabile “No Presents For Christmas”, la song di chiusura dei concerti del re e di questo doppio disco dal vivo che nessun fan dovrebbe lasciarsi scappare. “Deadly Lullabies Live” non può mancare nella vostra collezione, la testimonianza live di un artista che negli anni ha creato un’icona ineguagliabile nemmeno dai molti colleghi che, tentando goffamente di copiarlo, hanno ottenuto una maggior fortuna dal punto di vista economico.

TRACKLIST

  1. Funeral
  2. A Mansion In Darkness
  3. The Family Ghost
  4. Black Horsemen
  5. Spare This Life
  6. Mansion In Sorrow
  7. Spirits
  8. Sorry Dear
  9. Eye Of The Witch
  10. Sleepless Nights
  11. The Puppet Master
  12. Blood To Walk
  13. So Sad
  14. Living Dead "Outro"
  15. Welcome Home
  16. The Invisible Guests
  17. Burn
  18. "Introductions"
  19. Halloween
  20. No Presents For Christmas
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.