KING OF ASGARD – Fi’mbulvintr

Pubblicato il 14/09/2010 da
voto
7.5
  • Band: KING OF ASGARD
  • Durata: 00:52:37
  • Disponibile dal: 13/08/2010
  • Etichetta:
  • Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify non ancora disponibile

Apple Music:

Possiamo finalmente dirlo? I Mithotyn sono tornati! Karl “Kalle” Beckmann e Karsten Larsson hanno fondato la nuova band denominata Mithotyn ed il loro chiarissimo intento è quello di riproporre un viking metal convincente come lo era stato quello con la mitica formazione dei Mithotyn, una delle più compiante formazioni viking metal della storia della musica. Il ‘tocco’ old style c’è tutto, in qualcosa i King Od Asgard riescono persino ad eguagliare l’illustre ed indelebile lascito dei tre album dei Mithotyn nel breve spazio di tre anni, dal 1997 al 1999. Nessuna brutta copia dunque, stavolta la fiamma del viking metal brucia pura, evidentemente alla vera passione non si può comandare e i due artisti sono tornati alle origini. L’album parte subito alla grande con i primi due brani davvero ottimi. La metà della release è chiaramente sopra la media di tutte le release che escono in ambito viking metal. La produzione è pompata, limpida e di notevole impatto, tutto è curato nei minimi dettagli, i King Of Asgard sono riusciti così a stupire sin dal debutto. Non è un caso se un’etichetta come la Metal Blade si sia accorta di questo gruppo dall’enorme potenziale che radunerà moltissimi fan, non solo perché in loro in qualche modo il nome dei Mithotyn è tornato a vivere, ma soprattutto perché la loro musica è davvero ottima. Manca un po’ il lato folk nei King Of Asgard, che rimangono ancorati al duro sound metal, persino con diverse sparate black metal come in “Lingering A Sacred Ground”. Il punto di forza della band è il modo di iniziare il brano: quasi sempre con un riffing portante di immediato impatto e che ricorda molto il trademark del passato di Kalle (voce e chitarra) e Karsten (batteria). A loro in questo progetto si è unito il bassista Jonas Albrektsson, un nome ben noto nella scena extreme metal per aver militato in band del calibro di Thy Primordial e Niden Div. 187, tanto per citarne un paio. A concludere la formazione c’è il chitarrista Lars Tängmark, che fu il bassista del capolavoro “Slaughtersun (Crown Of The Triarchy)” dei Dawn. Insomma, non solo le premesse sulla carta sono ottime, ma anche a conti fatti i King Of Asgard si candidano a diventare uno dei gruppi portanti del viking metal in questo nuovo decennio. A momenti il nuovo “Fi’mbulvintr” è davvero emozionante, come nella conclusiva ed omonima song strumentale, epica e solenne. In altri frangenti i nostri calcano un po’ troppo lo stile che fu dei Mithotyn rendendosi poco originali, ma questo aspetto non rappresenterà di certo un problema per gli amanti del viking metal, anzi. Per chi ama il viking e pagan metal in genere, questo è un album da non perdere!

TRACKLIST

  1. Intro
  2. Einhärjar
  3. Vämods Tale
  4. The Last Journey
  5. Never Will You Know Of Flesh Again
  6. Wrath Of The Gods
  7. Snake Tongue
  8. Brethren Of The North
  9. Day Of Sorrow
  10. Lingering A Sacred Ground
  11. Heroes' Brigade
  12. Strike Of The Hammer
  13. Fi'mbulvintr (Outro)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.