KING WOMAN – Created In The Image Of Suffering

Pubblicato il 10/04/2017 da
voto
7.5
  • Band: KING WOMAN
  • Durata: 00:37:40
  • Disponibile dal: 24/02/17
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Audioglobe

I King Woman sono una creatura particolare, eterea e pesante allo stesso tempo, emanazione diretta del vissuto e della sensibilità della cantante Kristina Esfandiari (originariamente il progetto nasceva quale one-woman band). Centrale per il concept del disco è infatti la storia personale della Esfandiari, segnata dagli anni vissuti con la famiglia all’interno di una comunità/setta di matrice cristiana. “Created In The Image Of Suffering” è in questo senso un’esperienza catartica, che si svolge su una base doom rock, continuamente contaminata da drone, shoegaze e post rock. Il primo impatto con questo sound può risultare un po’ spiazzante, e occorre la giusta predisposizione d’animo per apprezzare al meglio un lavoro interessante e maturo per essere un’opera prima. Musicalmente omogeneo, l’intero album si muove su territori sperimentali e acidi ma anche aperti alla melodia: il risultato è ipnotico e lisergico, intenso e misterioso ma mai realmente cupo. Difficile scegliere un brano sugli altri, forse l’intimista “Hierophant” rappresenta il cuore del disco. L’intensa emozionalità è il tratto più evidente e caratterizzante nell’esordio dei californiani, che ci consegnano sette brani vibranti e sinceri, difficili da incasellare in un genere perchè travalicanti anche i pur vasti confini del metal.

TRACKLIST

  1. Utopia
  2. Deny
  3. Shame
  4. Hierophant
  5. Worn
  6. Manna
  7. Hem
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.