KLONE – The Dreamer’s Hideaway

Pubblicato il 23/11/2012 da
voto
7.0
  • Band: KLONE
  • Durata: 00:54:20
  • Disponibile dal: 05/10/2012
  • Etichetta: Season Of Mist
  • Distributore: Audioglobe

Quarto capitolo in studio per questo quintetto transalpino che è nato alla metà degli anni ’90, ma che ha raggiunto una certa visibilità soltanto negli ultimi anni. Visibilità agevolata verosimilmente anche dalla nascita e al successo di band francesi come Gojira, Dagoba, Hacride e via discorrendo. Ci sembra doveroso chiarire però che i Klone si discostano abbastanza dal tipo di proposta musicale delle band sopra citate. Il loro sound affonda le proprie radici in un grunge psichedelico abbastanza paragonabile a quelle degli Alice In Chains, arricchendo la proposta con qualche tocco prog “retrò” dal sapore King Crimsoniano, bilanciando la miscela con innesti alla Tool (specialmente nelle parti vocali e nelle ritmiche allungate). Incanalare infatti la musica dei Nostri nel metal tout court è più una questione convenzionale, ma la verità è che la proposta dei Klone potrebbe essere ritenuta interessante anche da orecchie non abituate a sonorità più aggressive. Fatte le dovute premesse su quelle che sono le coordinate sonore, riteniamo doveroso a questo punto fare un’analisi su quella che è qualità generale del songwriting di “The Dreamer’s Hedeaway”: le strutture dei brani sono molto articolate e coraggiose, l’intensità e il pathos non mancano mai, così come le melodie e i refrein sempre molto accattivanti e piacevoli. Tuttavia le canzoni talvolta divengono dispersive nel loro incedere ipnotico, senza far emergere veri e propri picchi di brillantezza assoluta; manca insomma il classico colpo di classe che ci faccia sobbalzare dalla sedia. Intendiamoci però: se siete amanti di certe sonorità e avete apprezzato i precedenti lavori di questo gruppo, sicuramente accoglierete questo disco a braccia aperte. Per contro crediamo che, giunti al quarto capitolo in studio e dopo diversi anni di carriera, fosse lecito da parte nostra aspettarsi qualcosa in più dai Klone, magari quel salto di qualità che permetterebbe loro di non rimanere in quel limbo di band che si assesta sempre su livelli discreti senza però realmente sorprendere mai.

TRACKLIST

  1. Rocket Smoke
  2. The Dreamer's Hideaway
  3. Into The Void
  4. Siren's Song
  5. Corridors
  6. Rising
  7. Stratum
  8. Walking On Clouds
  9. The Worst Is Over
  10. A Finger Snaps
  11. At The End Of The Bridge
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.