KOLOMN – Pillars Of Consciousness

Pubblicato il 12/03/2020 da
voto
7.5
  • Band: KOLOMN
  • Durata: 00:19:45
  • Disponibile dal: 10/01/2020
  • Etichetta:
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

I Kolomn sono un gruppo di Treviso che arriva a questo primo EP, “Pillars Of Consciousness”, a poco più di due anni dai propri primi vagiti avvenuti nel 2017. I cinque brani che il gruppo propone sono una mazzata sonora non comune, che coinvolge groove metal e hardcore vecchio stile chiamando in causa Unearth, Machine Head e Lamb Of God come riferimenti ed andando a scomodare altri nomi illustri sul versante hardcore come Integrity ed Earth Crisis. La voce pesante simile ad un rantolo rabbioso di Riccardo Poggi ben sottolinea le monolitiche melodie della sei corde di Daniele Girotto, completate dalla ritmica poderosa del bassista Francesco De Rossi e del batterista Manrico Bonolo.
Fin dall’iniziale “Raise Your Chin” il clima che si respira è pesantissimo, in grado di far venir voglia a chiunque di lanciarsi in un scatenato moshpit e muovere la testa a tempo con il brano: più strutturata e caratterizzata da chitarre maligne in sottofondo la successiva “Lavoisier’s Law” (echi di Snapcase), decisamente riuscita sotto ogni punto di vista. Groove sì ma anche variazioni, come in “Old Wise Man Says”, che gioca coi tempi dispari e cambia pelle continuamente, confermando di nuovo le caratteristiche dei Kolomn. Tutto fila liscio – e pesante – anche con i brani finali “Rule 34” e “Human Mass Debugging”, con menzione speciale per quest’ultimo, chiusura davvero notevole di questo “Pillars Of Consciousness” che mette sotto un’ottima luce i Kolomn, novelli alfieri portatori sani di pesantezza e capacità compositive ben al di là della norma.

TRACKLIST

  1. Raise Your Chin
  2. Lavoisier's Law
  3. Old Wise Man Says
  4. Rule 34
  5. Human Mass Debugging
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.