KRAKOW – Minus

Pubblicato il 25/09/2018 da
voto
7.0
  • Band: KRAKÒW
  • Durata: 00:37:47
  • Disponibile dal: 31/08/2018
  • Etichetta: Karisma Records
  • Distributore:

I Krakow compiono tredici anni e li festeggiano con quello che si pone come il loro lavoro più completo e ricapitolante i tredici anni di lavoro che la formazione di Bergen ha portato avanti. Ancora una volta l’impatto principale dell’album non risiede nella sua immediatezza, ma nasconde le sue trame più interessanti dopo numerosi ascolti. Mentre con le prime “The Black Wandering Sun” (con l’innesto dei motorheadiano Phil Campbell) e “Sirens” il gioco appare sempre quello dei riff progressive, applicati ad un gusto Mastodon ancora di notevole portamento, è con la terza “The Guardian” che si ottiene subito un fattore X che porta a considerare il lavoro dei norvegesi come superiore alla media, proprio nel pezzo che apre di più le tonalità del disco. Con “From Fire, To Stone” si prosegue su un livello compositivo interessante, soprattutto grazie al lavoro di Frode Kilvik alla voce e Rune Nesse dietro le pelli. L’album resta sempre su questo discreto livello, e non ha né eccessi in esaltazioni né parti che risultano noiose, illustrando bene la capacità dei Krakow di offrire un prodotto e un sound omogenei e puntuali. Con la title-track (e la sua compagna e successiva “Tidalus”) si arriva ad uno dei momenti più significativi del percorso di “Minus”: il brano più lungo, prettamente strumentale, con rintocchi Russian Circles e Isis, raffiguranti un buon pezzo post-metal con tutte le caratteristiche fondanti il mood del lavoro intero. La pesantezza e la grazia del genere, unite ad un buon gusto e personalità, fanno risaltare ancora una volta il lavoro dei norvegesi, sempre al centro di significative considerazioni, restando un nome consolidatosi definitivamente, senza pur offrire scossoni o innovazioni particolarmente rilevanti.

TRACKLIST

  1. Black Wandering Sun
  2. Sirens
  3. The Stranger
  4. From Fire, from Stone
  5. Minus
  6. Tidalus
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.