KREATOR – Terrible Certainty

Pubblicato il 01/10/1987 da
voto
9.0
  • Band: KREATOR
  • Durata: 00:36:13
  • Disponibile dal: 01/10/1987
  • Etichetta: Noise records
  • Distributore:

Senza ombra di dubbio il terzo full length album dei Kreator, “Terrible Certainty”, rappresenta assieme al predecessore “Pleasure To Kill” l’apice della carriera della band di Essen. I tedeschi Kreator, come del resto tutti i gruppi thrash metal sopravvissuti al 1990, l’anno dell’estinzione di un certo tipo di thrash, hanno sfoderato gli album migliori durante gli anni ’80. Per non parlare del 1987, anno ‘magico’ per tutto il thrash metal internazionale e anche per questo capolavoro assoluto dei tedeschi guidati da Mille Petrozza. Tutti i brani dell’LP (eccetto forse il debole “One Of Us”) forgiano in modo indelebile le caratteristiche del thrash metal teutonico, quello più violento. Sin dal loro esordio i Kreator sono sempre stati paragonati, a ragione o torto, agli Slayer, ma la band teutonica ha saputo percorrere una carriera indipendente, brillante. I Kreator non a caso fanno parte della ‘triade’ del thrash tedesco assieme agli altri due mostri sacri Destruction e Sodom. Nonostante la produzione secca e ruvida (soprattutto per il suono della batteria e del rullante in particolare), questo album è uno dei più violenti usciti dalla terra germanica: il thrash dei Kreator è selvaggio, bestiale (come in “As The World Burns”), caotico e annichilente (ascoltate il cavallo di battaglia “Storming With Menace”) e sempre picchiato in maniera dura. Di tanto in tanto c’è qualche riff leggermente melodico, come in “Toxic Trace”, ma viene inserito in un mood molto acido e a tratti malato. Il ‘side A’ di questo LP è storia del metal e con il passare degli anni tutti gli amanti del thrash metal hanno imparato ad apprezzare gli assoli di chitarra dei Kreator, assoli che sembrano improvvisati e cercano in qualche modo di rifarsi a quelli memorabili degli Slayer. All’intensità e alla violenza aggiungete dunque un’altra grande ricchezza che i Kreator possiedono: Mille Petrozza, un cantante/chitarrista assolutamente insostituibile. Estratto da questo album è il video del brano “Toxic Trace”, merce rara un tempo e ancora più rara la possibilità di riuscire a vederlo alla TV. I fan di vecchia data che per fede incrollabile o per nostalgia rispolverano questo disco dei Kreator rimarranno spiazzati nel sentire la sua carica esplosiva ancora intatta dopo più di venti anni. Il tempo passa, ma quello che i Kreator hanno inciso su questo vinile rimarrà per sempre. E anche gli stessi Kreator sembrano durare in eterno.

TRACKLIST

  1. Blind Faith
  2. Storming With Menace
  3. Terrible Certainty
  4. As The World Burns
  5. Toxic Trace
  6. No Escape
  7. One Of Us
  8. Behind The Mirror
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.