KRIEGSMASCHINE – Apocalypticists

Pubblicato il 06/12/2018 da
voto
7.0
  • Band: KRIEGSMASCHINE
  • Durata: 00:50:14
  • Disponibile dal: 21/10/2018
  • Etichetta: NO SOLACE
  • Distributore:

Mentre crescono le aspettative per il ritorno dei Mgla, assurti in breve tempo a principale espressione musicale di M. e Darkside (nonché a pietra di paragone quasi inevitabile del black metal contemporaneo), il duo polacco riporta quasi a sorpresa sulle scene i Kriegsmaschine, a quattro anni di distanza dal superlativo “Enemy Of Man”. Si confermano con questo “Apocalypticists” le doti compositive dei due e la capacità di declinare in maniera differente le loro istanze musicali ed estetiche; Kriegsmaschine è il loro lato oscuro e crepuscolare, e tra le note e i testi fa capolino il fantasma di Ernst Jünger e della sua decadente visione del conflitto: forse più interiore che bellico, nel caso dei Kriegsmaschine, al di là del monicker e delle pretestuose accuse di filo nazismo che pendono su di loro. I primi quattro brani, da “Residual Blight” alla titletrack, sono discese opprimenti nei meandri della mente, un cammino nelle trincee delle nostre ossessioni, dotate di un fascino talvolta spettrale (“Lost In Liminal”) e segnate da un contrappunto tra il riffing zanzaroso ed estenuante e un lavoro di batteria mostruoso, alle soglie del free jazz. Abbiamo quindi un nuovo capolavoro da ascrivere al curriculum di questa mirabolante combo musicale? Francamente, no: il voto resta alto e la promozione piena, ma il lavoro ci pare mancare della piena potenza ipnotica di brani come “Ascetism And Passion” (per tornare a citare il precedente album), solo sfiorata nella lunga, estenuante e straziante “The Other Death”, dove i ragazzi sembrano strizzare l’occhio anche a certe istanze più dark wave (c’è qualcosa dei Bauhaus nelle ritmiche e nell’oscurità di questo brano). Poco male, naturalmente: i Kriegsmaschine fanno comunque ancora centro, e chissà che questo ritorno discografico non segni anche il ripescaggio in sede live di quest’altra metà di uno Yin e Yang comunque eccezionale.

TRACKLIST

  1. Residual Blight
  2. The Pallid Scourge
  3. Lost In Liminal
  4. Apocalypticists
  5. The Other Death
  6. On The Essence Of Transformation
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.