KYTERION – Inferno II

Pubblicato il 09/06/2018 da
voto
6.5
  • Band: KYTERION
  • Durata: 00:37:54
  • Disponibile dal: 04-03-18
  • Etichetta: Subsound Records
  • Distributore:

Secondo capitolo della trilogia ispirata alla cantica dell’inferno di Dante, a due anni dal debutto. Per quanto riguarda missaggio e master la band bolognese si è affidata a Giuseppe Orlando (The Foreshadowing ed ex Novembre, tra gli altri) mentre la line-up del gruppo rimane avvolta dal mistero. A livello di concept non c’è dunque molto da aggiungere, le liriche sono sempre in vernacolare e l’argomento è – o almeno dovrebbe essere – decisamente noto, quantomeno nel nostro Paese. Anche musicalmente la continuità con l’episodio precedente è evidente: black metal veloce e violento, con alcune sfumature death.  I riferimenti principali vengono dalla scuola scandinava, svedese in particolare: Dark Funeral, Marduk, Necrophobic. I riff sono caotici e turbinanti ma abbastanza standardizzati, eppure si nota qualche miglioramento a livello di songwriting, che risulta più vario, e la mano di Orlando si fa sentire, regalando più spazio alla melodia e togliendo l’effetto ‘plasticone’ al suono. “Onde La Rena S’Accendea” e “Dite” sono due esempi positivi, così come è positivo l’uso del cantato, che varia di tonalità , pur rendendo spesso intelligibile il testo. Una pecca già espressa con il disco di debutto riguarda però la capacità di personalizzare il sound: non solo la struttura dei brani è quasi sempre la stessa, ma manca qualsiasi caratteristica che possa riportare al medioevo toscano, o all’Italia in generale, di cui Dante è alfiere e cantore per antonomasia. Non ci sono insomma evidenti connessioni tra liriche e musica ad eccezione di un paio di brevi intermezzi strumentali (“Cocito” e “Vallon Tondo”).  Il risultato finale è un lavoro molto simile al suo predecessore, purtroppo non particolarmente originale o personale (ed è un peccato perchè le tematiche permettono e meriterebbero un ‘trattamento’ diverso) che può comunque trovare estimatori tra chi nel black metal cerca soprattutto velocità e pesantezza ‘svedese’.

TRACKLIST

  1. Mal Nati
  2. Onde La Rena S'Accendea
  3. Dite
  4. Pena Molesta
  5. Cerbero Il Gran Vermo
  6. Cocito
  7. Dolenti Ne La Ghiaccia
  8. Rabbiosi Falsador
  9. Vallon Tondo
  10. Li 'Ndivini
  11. Terribile Stipa
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.