LA FOLLIA – 3

Pubblicato il 15/12/2020 da
voto
7.5
  • Band: LA FOLLIA
  • Durata: 00:22:24
  • Disponibile dal: 13/12/2020
  • Etichetta: Shove Records
  • Distributore:

Spotify non ancora disponibile

Apple Music:

Bentornata alla violenza espressiva dei La Follia, che da “Elogio” ci erano mancati non poco. E l’hardcore italofono, marcescente e sgraziato, della formazione lombarda torna qui decisamente in pompa magna. “Chi ha sofferto di più è più evoluto” si dice in “Radice Feroce”, singolo apripista che riprende le tonalità in bianco e nero di certo horror più agèe, e spiega bene quali sono i territori con cui si andrà a nozze nel corso di “3”.
Le pose sembrano essere davvero lontane e la botta sonora, unita alla violenza espressiva, e soprattutto ad una prova vocale tanto sgraziata quanto carica di significato, riportano alla luce le dinamiche su cui il genere si fonda (o dovrebbe fondare): violenza, sincerità, malessere esistenziale. Carte in regola alla mano, dunque, per il trio della Brianza che piazza un bel colpo discografico, aiutato dalla famiglia allargata di Shove Records, Tutto il Nostro Sangue e Fresh Outbreak Records, stendardi del DIY più brutale e vero del nostro Stivale.
TRE come le tre madri, la trinità nera , la personificazione dello sconforto totale e di chi non si ribella al proprio destino, dellomicidio, della pazzia e della morte. TRE come la ferocia di un sentimento che ti abissa e ti divora, come lo sfogo per per tutto ciò che si sopporta quotidianamente. Nellattesa di poter sentire lurlo del risveglio.”
Forse non un concept in senso classico – come si legge nella presentazione del nuovo lavoro – ma decisamente una chiara dichiarazione di intenti e una chiave di lettura per affrontare queste sette tracce sugli “orrori del nostro tempo”, come viene detto in “Nefasto”, l’opener perfetta per questi intenti specifici. Furie, femmes fatales, orrori, streghe uscite dalle immagini di Dario Argento, nature corrotte e mater suspiriorum, sottomissioni, lacrime e dolori: tutto contribuisce a definire l’esistenza come carie (per esempio nella sfacciata bomba post-hardcore “Madre Dei Sospiri”). Non sarebbe necessario parlare eccessivamente di questi ventidue minuti di hardcore, ma lasciamo che le sferzate annichiliscano completamente velleità, pose, filtri Instagram e finzioni che sporcano talvolta l’onestà con cui queste cose andrebbero fatte e dette.

TRACKLIST

  1. Nefasto
  2. Radice Feroce
  3. Fossa dei Serpenti
  4. Natura Corrotta
  5. Madre dei Sospiri
  6. Le Falci
  7. Pol Pot
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.