LACRIMAS PROFUNDERE – Songs For The Last View

Pubblicato il 09/07/2008 da
voto
5.0
  • Band: LACRIMAS PROFUNDERE
  • Durata: 00:44:10
  • Disponibile dal: 30/06/2008
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Prosegue il “momento no” dei Lacrimas Profundere, che dopo lo spento “Filthy Notes For Frozen Hearts” incappano in un’altra battuta d’arresto con questo “Songs For The Last View”, secondo album consecutivo a offrire davvero poco di avvincente alle nostre orecchie. Stessa formula degli ultimi lavori – un gothic rock ispirato a Sisters Of Mercy, HIM, The 69 Eyes, etc – ma brani sempre meno ispirati e coinvolgenti, tutti improntati sulle solite strutture, suonati senza slanci e cantati dal nuovo frontman Rob Vitacca in una maniera che più scontata di questa non esiste. Vero che, se si propone gothic rock, è pressochè impensabile aspettarsi un cantato innovativo, tuttavia siamo davvero stufi di sentire in ogni lavoro aderente a tal genere queste linee vocali finto-tenebrose e pseudo-ammiccanti che ormai non impressionano più nessuno. Persino Peter Steele non le usa quasi più! Comunque, il vero problema dei Lacrimas Profundere al giorno d’oggi è proprio la scarsità di estro e ispirazione… di chorus e melodie vincenti non se ne vede l’ombra e la tracklist è assolutamente avara di quei singoloni dei quali un lavoro di questo tipo dovrebbe essere alfiere. Pensate a un “Razorblade Romance”, ad esempio… su quel disco non vi è un pezzo che non resti subito in mente. Durante l’ascolto di “Songs For The Last View”, invece, si arriva quasi a contare i brani che ci separano dalla fine. Se davvero siete in vena di ascoltare qualcosa di nuovo su questa falsariga, risparmiate il vostro tempo e aspettate il prossimo album degli End Of Green…

TRACKLIST

  1. The Last View
  2. A Pearl
  3. The Shadow I Once Kissed
  4. Veins
  5. We Shouldn’t Be Here
  6. And God’s Ocean
  7. Suicide Sun
  8. Dear Army
  9. A Dead Man
  10. Sacrificial Lamb
  11. Lullaby For A Weeping Girl
  12. While
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.