LANDMVRKS – Lost In The Waves

Pubblicato il 23/03/2021 da
voto
8.0
  • Band: LANDMVRKS
  • Durata: 00:31:00
  • Disponibile dal: 19/03/2021
  • Etichetta:
  • Arising Empire
  • Distributore: Warner Bros

Spotify:

Apple Music:

I Landmvrks rappresentano davvero una ventata d’aria fresca per la scena core contemporanea. Il motivo può essere riassunto brevemente nella loro incredibile capacità di mescolare vecchio e nuovo, pacchiano ed essenziale, hardcore e pop/hip-pop con gusto e dinamismo, riuscendo a creare una proposta sui generis e decisamente irresistibile.
I ragazzi vengono da Marsiglia e, dopo il primo album autoprodotto, riescono a strappare un contratto con la Arising Empire per la produzione del loro successivo “Fantasy” del 2018, lavoro che li consacra all’interno dei circuiti più importanti della scena, e li porta in tour in giro per il globo, dove infiammano i palchi con le loro performance energiche. Tre anni dopo eccoli ritornare con il qui presente “Lost In The Waves”, dove i Nostri provano a cementare la propria fanbase e a cercare nuovi accoliti, andando ad aggiungere ancora più carne al fuoco senza perdere però la propria identità.
Apriamo le danze subito a mille con “Lost In A Wave”, singolo apripista, che parte morbido per poi esplodere in una granata beatdown senza quartiere, trascinato da un groove spietato e accelerazioni brucianti, per poi culminare in un ritornello sornione. “Rainfall” prende a piene mani dalle atmosfere più incalzanti della scena hc newyorkese, con un taglio dinamico e moderno, ed una spennellata di deathcore in chiusura, mentra la successiva “Silent” mostra l’anima pop dei nostri, presentandoci una bordata core veloce e in your face, ma incredibilmente radio friendly, trascinato da un ritornello al Bostik.
“Visage” è un esperimento che potrà fare storcere il naso ai puristi, dove i nostri mescolano un’apertura di trap in francese e basi elettroniche per poi culminare in una sfuriata nu metal, “Tired Of It All” è un altro singolo dove invece danno la loro risposta agli A Day To Remember, architettando l’ennesimo ritornello emozionale a presa ultra rapida, “Say No Word” riporta in auge il beatdown della band, con aggiunte di mitragliate di rap e breakdown scavezzacollo, un pezzo tanto breve quanto galvanizzante.
“Always” è praticamente un pezzo scritto e arrangiato da Ed Sheeran sotto steroidi e cocaina, ultramelodico e ruggente allo stesso tempo, mentre con “Overrated” i francesi ricominciano a pestare più sul groove e le accelerazioni, chiudendo in bellezza con “Paralyzed”, una power ballad in stile BMTH che ci lascia con la voglia di ricominciare il disco da capo.
I Landmvrks confezionano un disco divertentissimo e fresco, un decisa conferma per una band che si qualifica come una delle realtà più varie e variegate del panorama contemporaneo, riuscendo a creare una proposta caleidoscopica, potente ma soprattutto dinamica, caratterizzata da un estro compositivo di prima scelta. Da provare assolutamente.

TRACKLIST

  1. Lost in a Wave
  2. Rainfall
  3. Silent
  4. Visage
  5. Tired Of It All
  6. Say No Word
  7. Always
  8. Shoreline
  9. Overrated
  10. Paralyzed
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.