LEAVES’ EYES – Njord

Pubblicato il 13/09/2009 da
voto
7.0
  • Band: LEAVES' EYES
  • Durata: 01:03:13
  • Disponibile dal: 27/08/2009
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Squadra che vince non si cambia! Verrebbe da dire proprio così trovandosi di fronte al nuovo lavoro dei Leaves’ Eyes, compagine teutonica che altro non è se non gli Atrocity con la bravissima Liv Kristine alla voce. Dopo il buon “Vinland Saga”, concept album che traeva spunto dalla mitologia nordica, ecco l’altrettanto buono “Njord” le cui tematiche sono le medesime ma questa volta vedono protagonista il dio norreno del vento e della navigazione. Qualcuno potrebbe obiettare sulla ripetitività degli argomenti trattati o sullo stile della band, ma dobbiamo riconoscere a questi sei ragazzi una certa capacità di rinnovarsi e di attirare l’attenzione dell’ascoltatore. Infatti se il primo lavoro “Lovelorn” aveva un impianto di stampo tipicamente gothic, se il già citato “Vinland Saga” aveva tutte le carte in regola per poter ricoprire il ruolo di soundtrack in una pellicola di genere, quest’ultima fatica pesca dalla tradizione nordica del folk, con influenze che sembrano arrivare addirittura da Loreena McKennitt. Altro punto a loro favore è il fatto di non deludere l’ascoltatore, che di fronte a lavori del genere spesso è prevenuto per il timore di trovarsi di fronte al solito sound trito e ritrito. Nulla da eccepire: l’album è ben suonato e ottimamente cantato, anche se la prova del volenteroso Alexander Krull non ha niente a che vedere con l’ottima Kristine, la produzione è attenta e precisa e il risultato finale si attesta su valori decisamente buoni. Certo alcuni difetti non mancano: oltre alla già citata prova non esaltante di Krull, troviamo un songwriting che soprattutto nella parte finale dell’album perde un po’ di consistenza senza dimenticare il fatto che una release di questo tipo non può certo fare affidamento sull’effetto sorpresa o sull’innovazione stilistica. Ma nel complesso possiamo consigliare senza riserve questo lavoro, che nell’insieme è piacevole all’ascolto e a differenza di altri celebrati lavori non risulta pacchiano, scontato e stancante.

TRACKLIST

  1. Njord
  2. My Destiny
  3. Emerald Island
  4. Take the Devil in Me
  5. Scarborough Fair
  6. Through Our Veins
  7. Irish Rain
  8. Northbound
  9. Ragnarok
  10. Morgenland
  11. The Holy Bond
  12. Frøya`s Theme
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.