LENG TCH’E – Death By A Thousand Cuts

Pubblicato il 01/01/2002 da
voto
7.0
  • Band: LENG TCH'E
  • Durata: 00:30:00
  • Disponibile dal: //2002
  • Etichetta: The Spew Records
  • Distributore:

Primo album per i terroristi grind belgi Leng Tch’e, che si pongono sotto i riflettori della scena grindcore con un disco discretamente personale e di buon impatto. Patrocinati da The Spew records, i quattro pazzoidi fiamminghi mettono insieme una manciata di canzoni, diciannove per essere precisi, che, pur non brillando per originalità, riescono a colpire nel segno specialmente nei momenti maggiormente “core” e cadenzati. Le influenze sono piuttosto palesi e spesso ci si ritrova a pensare ai Regurgitate durante la mezz’orai di durata di “Death By A Thousand Cuts”; al contrario dei leggendari svedesi, comunque, i nostri si dilettano con tematiche tra l’umoristico e il sociale, affrontate in testi diretti e piacevolmente naive. Produzione più che buona se si considera la scarsità dei mezzi e discreta padronanza della tecnica completano un quadro senz’altro positivo e fanno dei Leng Tch’e una band in grado di dire qualcosa di importante all’interno del panorama grind, sempre se le qualità prospettate con questo debutto si consolideranno in futuro. Ottima prova, attendiamo un’ulteriore conferma.

TRACKLIST

  1. Initiate Murder Sequence
  2. Strangled By Underwear
  3. Hypocriscene
  4. I Know Where You’ve Shit Last Summer
  5. FUCK Eddy De Dapper
  6. Inferior Superiorism
  7. Get Rid Of The Rock In Your Name
  8. Cockporn
  9. The regular Know-it-all
  10. Chasms
  11. Schizotrendic
  12. The Scheme
  13. Straight Outta Boerecote II
  14. Mosh Of The Clowns
  15. Human Ignorance
  16. Graveyard Shift
  17. Delusion Of Grandeur
  18. T.P
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.