LEVERAGE – Above The Beyond

Pubblicato il 19/10/2021 da
voto
7.0
  • Band: LEVERAGE
  • Durata: 00:52:05
  • Disponibile dal: 15/10/2021
  • Etichetta:
  • Frontiers

Spotify:

Apple Music:

Assenti dalle scene per circa un decennio, i Leverage erano tornati un paio di anni fa con l’album “DeterminUs” e con una line-up leggermente rinnovata. La band finlandese sembra voler mantenere adesso una certa continuità ed ecco che pubblica già un nuovo album, intitolato “Above And Beyond”. Come sappiamo, i Leverage non sono mai stati una band facile da etichettare, per la loro attitudine a spaziare tra hard rock e metal melodico, con venature ascrivibili a diversi generi (power metal, metal neoclassico, folk, prog, AOR, ecc.). In linea di massima, tuttavia, l’impressione è che con questo nuovo lavoro il gruppo scandinavo sia andato nella direzione della ricerca di uno stile un po’ più omogeneo. Certo, l’opener “Starlight”, fondamentalmente un brano power dove le chitarre si muovono su accenni neoclassici mentre le tastiere sembrano più orientate verso il folk, la dice comunque lunga sulle tante influenze della band. Un approccio di questo tipo peraltro non è un caso isolato: così, giusto per fare qualche altro esempio, in “Emperor” pure si possono ravvisare spunti neoclassici o l’inizio di “Into the New World” risulta decisamente folk. In generale, tuttavia, possiamo dire che la band suona un metal melodico, dimostrandosi altresì abile nel creare suadenti atmosfere, con una sottile vena malinconica, tipica di tanto rock e metal scandinavo. C’è un frequente ricorso anche a parti con chitarre arpeggiate, ben presenti in una ballata come “Angelica”, ma anche in brani in crescendo come “Under His Eye” e “Galleria”. Un paio di tracce si articolano invece su sonorità forse più affini all’hard rock, come “Falling Out Of Grace” e soprattutto la conclusiva “Silence”, dal sapore zeppeliniano soprattutto nelle strofe, a nostro avviso però un po’ spezzettata nelle sue diverse sezioni (peraltro vi ritroviamo anche un assolo decisamente blueseggiante nella parte centrale), che si articolano nell’arco di circa nove minuti.
Diciamo che i Leverage a nostro parere riescono bene sia quando si lanciano su ritmi veloci che su sonorità atmosferiche, finchè mantengono però un certo equilibrio tra le diverse anime di cui si compone il loro stile. Ci convincono meno, per contro, quando finiscono per essere alquanto stucchevoli, come in “Do You Love Me Now” o nella stessa “Angelica”. Sicuramente restano però un gruppo particolare e ci fa pertanto piacere che sembrino aver ritrovato stabilità e un rinnovato slancio per proporre la propria musica.

TRACKLIST

  1. Starlight
  2. Emperor
  3. Into The New World
  4. Do You Love Me Now
  5. Angelica
  6. Under His Eye
  7. Falling Out Of Grace
  8. Galleria
  9. Silence
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.