LEVERAGE – DeterminUs

Pubblicato il 04/05/2019 da
voto
7.0
  • Band: LEVERAGE
  • Durata: 01:02:09
  • Disponibile dal: 26/04/2019
  • Etichetta: Frontiers
  • Distributore:

I Leverage pubblicano un nuovo full-length, intitolato “DeterminUs”, a ben dieci anni di distanza dal precedente “Circus Colossus” (anticipato però l’anno scorso dall’EP “The Devil’s Turn”). Nel frattempo c’è stato, com’era prevedibile, qualche cambio in line-up, con l’inserimento del cantante Kimmo Bloom (Urban Tale, Raskasta Joulua) e di un nuovo chitarrista, Mikko Salovaara, che va ad affiancare Tuomas Heikkinen.
Al di là di questi cambiamenti, come sempre, si tratta di una band piuttosto difficile da etichettare: il loro stile si muove tra hard rock e metal melodico, con influenze, tra le tante, di band loro connazionali quali ad esempio Thunderstorm o Sonata Arctica, ma si possono riscontrare anche sfumature sinfoniche, AOR e prog. Scorrendo la tracklist, sono presenti dunque in misura maggiore o minore tutti questi aspetti: così, ad esempio, ritroviamo elementi prog nell’opener “Burn Love Burn”, mentre “Wind Of Morrigan è invece caratterizzata da sonorità tipicamente irlandesi; più dure sono tracce come “Tiger” o “Mephistocrate”; più vicina al metal neoclassico è “Heaven’s No Place For Us”, più tendente all’AOR “When We Were Young” o, ancora, “Red Moon Over Sonora” è una sorta di mid-tempo. Alquanto affini al metal melodico o al power metal sono “Afterworld’s Disciple” o le tracce conclusive, ma, ad esempio, in “Hand Of God” viene pure inserito un intermezzo con la chitarra acustica flamencata.
Insomma, i Leverage si sforzano di far convivere davvero diversi elementi e le cose migliori le fanno ascoltare proprio quando riescono a rielaborare e far confluire nel proprio stile tutte le proprie influenze. Chiaramente non sempre questo è facile e talvolta sembra potersi percepire qualche cambio stilistico che sa un po’ di volo pindarico, così come in qualche frangente appaiono un po’ forzate alcune soluzioni. “DeterminUs” è comunque nell’insieme un album gradevole e per nulla scontato, per cui è stato sicuramente un piacere ritrovare i Leverage e ci auspichiamo che riescano ad avere adesso una maggiore continuità dopo diversi anni di inattività.

TRACKLIST

  1. Burn Love Burn
  2. Wind Of Morrigan
  3. tiger
  4. Red Moon Over Sonora
  5. Mephistocrate
  6. Afterworld's Disciple
  7. When We Were Young
  8. Heaven's No Place For Us
  9. Hand Of God
  10. Rollerball
  11. Troy
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.