LIES OF NAZCA – Aleph

Pubblicato il 20/03/2014 da
voto
7.0
  • Band: LIES OF NAZCA
  • Durata: 00:32:08
  • Disponibile dal: 18/02/2014
  • Etichetta: Rogue Records America
  • Distributore:

I vicentini Lies Of Nazca giungono al debutto discografico, dopo essersi formati ufficialmente nel 2013, sotto la Rogue Records America (la stessa etichetta di band quali Humanity Last Breath e Means End). Le sonorità di “Aleph” sono caratterizzate da ritmiche sbilenche e sincopate, di chiara matrice meshugghiana, da un riffing tecnico e affilato (alla Veil Of Maya, Born Of Osiris, per capirci) da assoli articolati e futuristici e da un massiccio uso di synth che contribuiscono a donare al platter un’aura spaziale e futuristica, ricca di momenti di quiete crepuscolare che vanno a fare da contraltare a pachidermici e pesantissimi attacchi cadenzati. A chi piace catalogare tutto ciò che ascolta troverà comodo inserire i Lies Of Nazca in quel calderone che prende il nome di djent metal.Chi scrive è sempre abbastanza riluttante ad usare tale termine, tuttavia è pur vero che queste sonorità strizzano decisamente l’occhio agli amanti di tale genere, ma anche agli amanti di quel techno death moderno. Altro aspetto positivo del sound di “Aleph” è la melodia che assolutamente non manca in questo disco, ma che non emerge mai attraverso chorus melodici che spesso e volentieri risultano stucchevoli e fuori luogo, bensì attraverso un utilizzo intelligente ed equilibrato di un riffing ispirato che riesce ad essere convincente sia nei suoi frangenti più rabbiosi che in quelli più evocativi. Un debutto quindi positivo per questo quintetto che ci mostra ancora vari margini di miglioramento: con un briciolo di personalità in più, e una maggiore differenziazione tra i brani, questi ragazzi potrebbero davvero fare un bel salto di qualità. “Aleph” è un ascolto sì caldamente consigliato agli amanti delle sonorità sopra citate ma in generale anche a tutti coloro che si lasciano affascinare dal progressive metal più moderno.

TRACKLIST

  1. The Impending World
  2. Cardinality Of Perfection
  3. Cosmogonal Grounds
  4. We, Unrelenting Mechanisms
  5. I, Sidereal Messiah
  6. Periapsis Condemnation
  7. Periapsis New Form
  8. Anachroternal2
  9. Dismantled & Recombined
  10. Aleph
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.