LIKE MOTHS TO FLAMES – When We Don’t Exist

Pubblicato il 07/11/2011 da
voto
5.5
  • Band: LIKE MOTHS TO FLAMES
  • Durata: 00:35:42
  • Disponibile dal: 08/11/2011
  • Etichetta:
  • Nuclear Blast
  • Distributore: Warner Bros

Spotify:

Apple Music:

Se pure con qualche anno (!) di ritardo, anche gli A&R della Nuclear Blast sembrano essersi accorti di un genere che da qualche anno a questa parte va per la maggiore, ovvero il metalcore. Dopo i Tasters, già inquadrati su queste pagine come la risposta italiana ai Bring Me The Horizon, a venire messi sotto contratto dall’etichetta tedesca sono stavolta gli americani Like Moths To Flame, quintetto dell’Ohio con finora all’attivo un solo EP (“Sweet Talker”, del 2010) ma capitanati da un frontman, Chris Roetter, già visto all’opera con Emarosa e Agraceful. Alla pari delle altre band partorite dall’ultima ondata core – We Came As Romans, Miss May I, Asking Alexandra -, i nostri ce la mettono davvero tutta per sfondare il muro d’indifferenza eretto nelle orecchie degli ascoltatori dalle centinaia (migliaia?) di band identiche venute prima di loro, ma l’impresa si rivela purtroppo ben al di sopra delle loro possibilità. In poco più di mezz’ora “When We Don’t Exist” condensa il meglio (peggio?) dell’odierna scena ‘trendy-core’ – breakdown a pioggia modello foresta pluviale, stop ‘n go da attaco epilettico, refrain appicicosi come l’urbanistica di Hänsel e Gretel, testi firmati dalla Smemoranda di un dodicenne – finendo col risultare come la copia edulcorata dei BMTH di “Suicide Season” o la versione cattiva degli A Day To Remember. Alla fine il tutto non suona nemmeno male, ma nel mare magnum delle uscite di questo genere un disco come “When We Don’t Exist” ha la capacità di galleggiamento di una barchetta di carta. Superflui.

TRACKLIST

  1. The Worst In Me
  2. GNF
  3. No Hope
  4. You Won't Be Missed
  5. Faithless Living
  6. Your Existence
  7. Trophy Child
  8. My Own Grave
  9. Something To Live For
  10. Real Talk
  11. Praise Feeder
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.