LORDI – Deadache

Pubblicato il 06/12/2008 da
voto
6.5
  • Band: LORDI
  • Durata: 00:46:07
  • Disponibile dal: 24/10/2008
  • Etichetta:
  • Distributore: Sony

 

I Lordi hanno raccolto ampi consensi dalla pubblicazione del loro primo lavoro “Get Heavy” risalente al 2002, gran parte dell’attenzione dei fan è rivolta agli spettacoli teatrali che il quintetto mascherato a saputo offrire dal vivo, ma anche musicalmente la proposta di questo singolare gruppo scandinavo è parsa sin dalle prime battute godibile e divertente. Mr. Lordi e soci non hanno inventato nulla di particolare in realtà, ma hanno saputo unire all’immediatezza hard rock una potente e moderna vena heavy (chitarroni taglienti e synth), con l’aggiunta di intriganti atmosfere orrorifiche ben associate ai mostruosi travestimenti adottati dai vari componenti. Dopo la sorpresa del primo e già citato “Get Heavy”, tuttavia poco è cambiato dal punto di vista della musica, cosicché il nuovo “Deadache”, non è altro che il logico seguito del precedente “The Arockalypse”. Fortunatamente la band finlandese dimostra come in passato di avere la mano calda e di riuscire a scrivere una serie di canzoni se non altro vincenti dal punto di vista dell’immediatezza, i nuovi cavalli di battaglia da proporre nelle prossime uscite dal vivo si chiameranno “Bite It Like A Bulldog” o “Man Skin Boots”, mentre per tirare il fiato vengono appositamente preparate l’oscuro mid-tempo “Monster Keep Me Company” e la semi-ballata “Evilyn”. Nonostante qualche piccolo calo di tensione nella fase centrale dobbiamo riconoscere ai Lordi il merito di concludere in bellezza questo “Deadache” con una “Raise Head In Heaven” dal ritornello “mostruosamente” catchy e una titletrack che più ’80 non si può. Fino a che l’ispirazione sarà questa nulla da dire. Riciclati ma vincenti.

TRACKLIST

  1. SGC IV
  2. Girls Go Chopping
  3. Bite It Like A Bulldog
  4. Monsters keep Me Company
  5. Man Skin Boot
  6. Dr. Sin is In
  7. The Ghosts of Heceta Head
  8. Evilyn
  9. The Rebirth of The Countless
  10. Raise Hell in Heaven
  11. Deadache
  12. The Devil Hides behind her Smile
  13. Missing Miss Charlene
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.