LUCA TURILLI’S RHAPSODY – Ascending To Infinity

Pubblicato il 19/06/2012 da
voto
7.5
  • Band: LUCA TURILLI'S RHAPSODY
  • Durata: 00:57:18
  • Disponibile dal: 22/06/2012
  • Etichetta: Nuclear Blast
  • Distributore: Warner Bros

Dopo l’inaspettata separazione tra i due capi dei Rhapsody Of Fire, Luca Turilli e Alex Staropoli, evento che di fatto ha dato vita a due separate entità entrambe riportanti il nome Rhapsody nel loro monicker, l’attesa tra i fan per la prima creatura dopo questo split era notevole. Arruolato il cantante dei Trick Or Treat, Alessandro Conti, praticamente un Michael Kiske italiano dotato di un’estensione fuori dal normale, e il batterista Alex Landenburg, Luca Turilli esce con il suo primo capitolo “Ascending To Infinity”. Come lui stesso dichiara, il disco va inteso a tutti gli effetti come il nuovo e undicesimo lavoro dei Rhapsody e difatti possiamo affermare senza troppi giri di parole che il sound è praticamente quello. Poco ha influito su questo la presenza degli ex-Rhapsody of Fire Patrice Guers al basso e Dominique Lerquin alla seconda chitarra: è proprio l’intenzione del mainman e songwriter Luca ad aver dato all’album un sound molto cinematografico in linea con i vecchi Rhapsody, ricco di scale neoclassiche, cori pomposi, grandi orchestrazioni, inserti di cantato lirico e melodie di presa. Notiamo ad ogni modo anche qualche punto in comune con il suo secondo disco solista “Prophet Of The Last Eclipse” e in particolar modo l’ugola cristallina del cantante e l’uso di qualche inserto elettronico di tastiera che, nell’ottica di questo stile che viene da Luca definito come “film score metal”, dona al tutto un taglio a tratti fantascientifico e in un certo senso più “freddo” rispetto ai passati Rhapsody. Lasciate infatti alle spalle le tematiche prettamente fantasy, il compositore triestino dà vita a un lavoro piuttosto vario, nel quale trovano spazio sia i classici pezzi tirati in doppia cassa con ritornelloni epici e corali, sia pezzi dalle atmosfere più rilassate. Al primo tipo appartiene la titletrack, un brano estremamente diretto che, posto in avvio del disco, mette da subito in evidenza la capacità di Alessandro Conti di raggiungere note altissime con sorprendente precisione e disinvoltura. Ottimo il ritornello di facile presa, caratteristica a cui ci ha abituato praticamente ogni brano d’apertura targato Rhapsody. Più corale, oscura e cadenzata invece la drammatica “Dante’s Inferno”, mentre l’ottima “Excalibur” e il singolo “Dark Fate Of Atlantis” riportano il sound su territori propriamente symphonic power metal ad alta velocità. Non poteva mancare un lento in italiano e dunque ecco “Tormento E Passione”, dove si gioca sull’alternanza tra voce maschile e femminile, il tutto contornato da massicci cori e virtuosismi di chitarra e piano. Notevole anche la altrettanto immancabile suite finale, che qui risponde al nome di “Of Michael The Archangel And Lucifer’s Fall”. Il brano, della durata di ben sedici minuti e diviso in tre sezioni, è molto variegato e per questo richiede più di un ascolto per essere apprezzato. Al suo interno si alternano più volte cupe parti strumentali a strofe dove domina il cantato “kiskeiano” di Alessandro, fino a sfociare tra cambi di tempo e umore in bridge molto ariosi e maestosi ritornelli corali. Meno convincenti “Clash Of The Titans”, dove il timido tentativo di introdurre parti di cantato più aggressivo non basta per controbilanciare un chorus abbastanza statico, e la scelta di comprendere nella tracklist la cover di “Luna”, brano reso noto in Italia da Alessandro Safina. Per chi non conoscesse il pezzo, trattasi di un lento all’acqua di rose in questa sede molto ben eseguito ma poco adatto all’atmosfera generale del disco. A parte questi aspetti, i fan dei Rhapsody possono comunque andare sul sicuro, perchè Luca Turilli ancora una volta ha saputo confezionare un album di buona fattura. Ora non resta che attendere questa sua versione dei Rhapsody alla prova live.

TRACKLIST

  1. Quantum X
  2. Ascending To Infinity
  3. Dante’s Inferno
  4. Excalibur
  5. Tormento E Passione
  6. Dark Fate Of Atlantis
  7. Luna
  8. Clash Of The Titans
  9. Of Michael The Archangel And Lucifer’s Fall
8 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.