LUCIFERICON – The Warlock Of Da’ath

Pubblicato il 06/12/2022 da
voto
8.0
  • Band: LUCIFERICON
  • Durata: 00:38:54
  • Disponibile dal: 25/11/2022
  • Etichetta:
  • Invictus Productions

Spotify:

Apple Music:

Un nuovo malefico parto musicale viene concepito dai Lucifericon nel nuovo “The Warlock Of Da’ath”, secondo album per la compagine belga pubblicato sotto l’effige di Invictus Productions e trionfale esempio della buona evoluzione che il gruppo ha saputo dimostrare nel corso di questi quattro anni di silenzio. Le premesse erano già buone, considerato il promettente materiale contenuto in “Al-Khem-Me”, ma ecco che oggi il songwriting generale sembra essersi assestato intorno a coordinate più precise, che inquadrano i predatori assalti della band entro grammatiche sempre ben comprensibili (“Obscure And Forbidden”). Il regno dei tempi medi è certamente quello che più si confà allo stile di un disco come questo, ed è proprio intorno ad essi che i Lucifericon intessono le loro fitte trame di death metal roccioso e tuonante, guidati da guizzi chitarristici e taglienti assalti vocali dallo squisito sapore mortifero. Non mancano episodi di azione più concitata però, come in “Qliphotic Trance” ad esempio, ma sempre da considerarsi come momenti di caos ponderati secondo un quadro generale più ampio. Il gruppo non si sottrae nemmeno agli esperimenti più melodici di “The Veil Of Negative Existence”, “Khidir’s Urn” o “Ancient Lineage”, mostrando quindi una padronanza nella scrittura capace di variare leggermente il tono di generale violenza che pervade la scaletta. L’ottima qualità sonora scelta per la loro musica, una componente filosofica molto forte nel comparto lirico e la predisposizione a stacchi molto suggestivi e riconoscibili (“Sigillum Azoetia: The Map of Possibility”) avvicina forse la proposta dei Lucifericon ad una versione un poco più grezza dei Behemoth di qualche anno fa, puntando quindi su una forte componente teatrale piuttosto inusuale per un certo tipo di proposte underground di questi tempi, ma qui incarnata con la giusta ambiziosa inventiva. Si percepisce la dedizione con cui queste canzoni sono state scritte, forti di un riffing ricco di sostanza e valide soluzioni atmosferiche, confezionato in un lotto di brani indipendenti e caratterizzati ognuno a modo loro, secondo però una ricca e profonda visione d’insieme. “The Warlock Of Da’ath” si configura come un massiccio monolite di metallo pesante, dove ogni componente mira coscenziosamente a raggiungere una maestosità grandiosa e dannata, celebrata con una sintesi oculata tra istinto e ragione. Un nuovo tassello di oscura potenza si aggiunge alle ottime uscite del settore di quest’anno, un gioiello da tenere sott’occhio ed assaporare in ogni sua spigolosa sfaccettatura.

 

TRACKLIST

  1. Obscure and Forbidden
  2. Qliphotic Trance
  3. The Veils of Negative Existence
  4. Khidir's Urn
  5. Sigillum Azoetia - The Map of Possibility
  6. The Iconostasis of Blasphemy
  7. Ancient Lineage
  8. The Warlock of Da'ath
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.