MACBETH – Neo-Gothic Propaganda

Pubblicato il 03/03/2014 da
voto
6.0
  • Band: MACBETH
  • Durata: 00:45:14
  • Disponibile dal: 24/02/2014
  • Etichetta: Dragonheart
  • Distributore: Audioglobe

Inatteso ritorno sulla scena metal italiana per i Macbeth, che avevamo lasciato nel 2007 con il gradevole ma non troppo “Superangelic Hate Bringers”, e che oggi si ripresentano sugli scaffali con un disco, “Neo-Gothic Propaganda”, che fin dal titolo suona tanto come una dichiarazione di intenti e di guerra alla scena gothic doom. Il sound della band durante questi anni di lavorazione, dovuti a problemi interni, si è fatto molto moderno e fresco, ma non si discosta eccessivamente da quanto udito in passato dai milanesi. E questo già potrebbe far presagire il fatto di non avere tra le mani un capolavoro, anzi. “Neo-Gothic Propaganda” rivive gli stessi problemi che hanno caratterizzato i primi quattro lavori del gruppo; in primis abbiamo un songwriting non brillantissimo, che nell’arco dell’intero album non sfodera mai un colpo vincente, e poi c’è l’eterno problema legato alle voci: quella di Morena, sempre e comunque troppo poco potente e troppo poco eterea, incapace di lasciare il segno, soprattutto nei duetti serrati con Andreas, il quale, da parte sua, risulta abbastanza credibile nel growl, mentre perde molto nelle parti pulite. Dieci canzoni ben prodotte ma scritte con sufficienza, tra le quali non mancano cadute clamorose, come la cantilenante ed irritante linea vocale di “Slow Motion Tragedies” o la lamentosa opener “Scent of Winter”. Semplice sufficienza risicata per questa volta, ma semplice sufficienza che, ripetiamo, non è dovuta ad errori della band, ma ad alcuni problemi difficilmente risolvibili a livello di DNA nell’intero progetto.

TRACKLIST

  1. Scent Of Winter
  2. Slow Motion Tragedies
  3. Void Of Light
  4. Last Night In Shanghai
  5. I Don’t Care Of Being Just Like You
  6. Empire’s Fall
  7. Dogma
  8. Opaque
  9. Little Spark
  10. The Archetype
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.