MAJESTIC DOWNFALL – Waters Of Fate

Pubblicato il 27/12/2018 da
voto
7.0
  • Band: MAJESTIC DOWNFALL
  • Durata: 00:52:22
  • Disponibile dal: 07/12/2018
  • Etichetta: Weird Truth Productions
  • Distributore:

A distanza di tre anni dall’ultimo full-length “…When Dead”, i Majestic Downfall sbarcano su Solitude / Weird Truth Productions con il quinto disco di una carriera sinora mai troppo fortunata in termini di presa sul pubblico, ma certamente più che dignitosa dal punto di vista artistico. Anche se il duo di origine messicana è infatti lontano dall’essere considerato fra i massimi esponenti della scena doom-death, quanto rilasciato sinora ha quasi sempre lasciato un buon ricordo tra gli appassionati del filone. Dopo tutto, non si può pretendere che ogni realtà dedita a questo genere sia in grado di concepire capolavori in serie come Mournful Congregation o Evoken; i Majestic Downfall sotto certi aspetti risultano un filo più ordinari, maggiormente prevedibili nel modo di strutturare le composizioni e spesso sin troppo debitori nei riguardi di quanto confezionato ormai quasi trent’anni fa dalla storica triade Peaceville o dai Saturnus. Tuttavia, i due restano dei musicisti apprezzabili nel loro rileggere con gusto una proposta che continua a ritagliarsi una sua nicchia nel grande panorama metal. I Majestic Downfall sono noti per le loro lunghe e ipnotiche esplorazioni musicali e “Waters Of Fate” li riconferma su registri sfibranti, con cinque tracce per oltre cinquanta minuti di musica. Il gruppo concepisce un mantra inquieto ed oscuro che oscilla fra solenni partiture prettamente doom, dei momenti di “vuoto”, dove dominano degli arpeggi capaci di calare l’ascoltatore in un clima un poco più arioso, e alcune accelerazioni che stemperano il mood opprimente dei midtempo facendo ricorso ad elementi death-black. Di nuovo, niente che realtà come Swallow The Sun o i maestri My Dying Bride non abbiano attuato in tempi più o meno recenti, ma il punto qui è che la band sa effettivamente come presentarsi con del materiale in grado di trasmettere del sentimento: gli arrangiamenti lasciano poco al caso, la sezione ritmica sa dimostrarsi sufficientemente potente e variegata, mentre alla chitarra e alle tastiere di Jacobo Córdova è affidato il compito di iniettare nella musica un alto concentrato di passione, facendo passare in secondo piano certe chiare similitudini. Insomma, “Waters Of Fate” non è un disco che apre nuovi scenari per la band, ma è comunque una prova della buona salute di cui godono questi ragazzi messicani. Brani come “Veins” e la title track non si discutono.

TRACKLIST

  1. Veins
  2. Waters of Fate
  3. Contagious Symmetry
  4. Spore
  5. Collapse Pitch Black
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.