MANILLA ROAD – Mysterium

Pubblicato il 28/03/2013 da
voto
7.0
  • Band: MANILLA ROAD
  • Durata: 00:48:23
  • Disponibile dal: 19/02/2013
  • Etichetta: Shadow Kingdom Records
  • Distributore:

Nella scena metal sono poche le band di culto che, nonostante numeri di vendite poco confortanti, abbiano saputo catturare il cuore e la lealtà assoluta dei fan. I Manilla Road sono una di queste: sin dagli anni Ottanta i defender più incalliti hanno letteralmente osannato la formazione di Mark Shelton come una delle più fiere e dedite alla causa del metallo. A due anni dall’ultimo disco in studio, gli americani tornano con il nuovo “Mysterium”, un disco che a partire dal brano d’apertura “The Grey God Passes”  mostra tutto il suo valore. Il pezzo è abbastanza veloce, ma molto roccioso e dominato dalla tipica voce cavernosa di Bryan “Hellroadie” Patrick. Della stessa pasta anche il successivo  “Stand Your Ground”, un vero tributo all’heavy metal cavalcante e furioso degli anni Ottanta. “The Battle Of Bonchester Bridge” si finge inizialmente tranquilla e pacata  grazie ad una sognante strofa d’apertura che lascia poi spazio alle chitarre elettriche ed a un lungo assolo che rende epico e onirico questo brano melodico. Come da tradizione i Manilla Road suonano in modo solido e diretto: i virtuosismi non sono certo di casa, ma i nuovi brani possiedono forza, personalità e quelle atmosfere sinistre che hanno accompagnato negli anni la creatura di Shelton. Uno degli episodi più interessanti di “Mysterium”  è paradossalmente una ballata, “The Fountain”, in cui voce e chitarra acustica intonano melodie sognanti e d’altri tempi, e dove sembra di ascoltare un vero cantastorie. Il disco si conclude con la lunga title track, oltre undici minuti in cui i Manilla Road sfoggiano tutta la loro epicità vecchio stampo. La produzione del full length è volutamente essenziale e ruvida, più volte le chitarre suonano quasi glaciali, ma per una ben definita scelta di realizzazione dei pezzi. Gli anni passano, le mode si alternano, ma i Manilla Road rimangono una certezza per chi la mattina si nutre di pane ed heavy metal. Non ci sono sorprese da questa band, forse destinata a rimanere per sempre nella scena underground, ma che non si può non amare.

TRACKLIST

  1. The Grey God Passes
  2. Stand Your Ground
  3. The Battle of Bonchester Bridge
  4. Hermitage
  5. Do What Thou Will
  6. Only the Brave
  7. Hallowed Be Thy Grave
  8. The Fountain
  9. The Calling
  10. Mysterium
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.