MASTER – The New Elite

Pubblicato il 21/07/2012 da
voto
6.5
  • Band: MASTER
  • Durata: 00:44:25
  • Disponibile dal: 05/07/2012
  • Etichetta: Pulverised Records
  • Distributore:

Puntuale come sempre, Paul Speckmann si ripresenta sul mercato con l’ennesimo parto a nome Master. A un paio d’anni di distanza dal buon “The Human Machine” e con la stessa identica formazione composta da Speckmann e dal duo slovacco Nejezchleba / Pradlowsky, la proposta dei Nostri naturalmente non è cambiata di una virgola, situandosi ad un crocevia tra il death metal dei primordi, l’hardcore punk ed una vena rockeggiante mai sopita. Sebbene, tranne in rarissimi casi, la musica dei Master sia sempre rimasta fedele a se stessa ed assolutamente immobile a livello stilistico, ciò che conta è la qualità, ed anche in questo “The New Elite” il vecchio Paul si dimostra un compositore perfettamente conscio dei propri mezzi ed anche dei propri limiti, spalleggiato da una formazione che oramai si conosce a memoria ed è pronta a seguire il leader in ogni sua mossa. Rispetto a “The Human Machine”, il nuovo lavoro è forse leggermente più sboccato e vocato all’hardcore di matrice Discharge, ma l’alveo rassicurante del death metal non viene comunque mai abbandonato. Sin dall’iniziale title track ci troviamo davanti a ritmiche terremotanti, riffing death, assoli di matrice motorheadiana ed un flavour punkeggiante decisamente trascinante. I ritmi scemano leggermente all’altezza di “Remove The Knife”, che contiene parti in mid tempo, ma nel complesso é un assalto all’arma bianca che non fa prigionieri, un purissimo concentrato di death tardo ottantiano che Speckmann tra i primissimi contribuì a forgiare. La successiva “Smile As You’re Told” riporta il tutto su di un territorio ignorantissimo, ai confini con il punk, mentre “Redirect The Evil” ci mostra la band alle prese con un mid tempo roccioso con la batteria di Zdenek Pradlowsky decisamente sopra le righe. Dopo tre brani praticamente identici tra di loro, ecco arrivare l’ottima “Guide Yourself”, con ancora lo spettro dei Discharge che aleggia sopra tutto e tutti. A chiudere il lavoro, “Souls Of Dissuade”, dove si segnala un particolarissimo solo e “Twist Of Fate”, che ricalca appieno quanto fatto sul resto del disco. Nulla di nuovo sotto il sole, quindi; se siete amanti dei Master, anche questo “The New Elite” vi piacerà, sebbene sia leggermente inferiore al proprio predecessore. Diversamente, se considerate Paul Speckmann un rudere del passato potete tranquillamente passare oltre senza nemmeno ascoltare.

TRACKLIST

  1. The New Elite
  2. Rise Up And Fight
  3. Remove The Knife
  4. Smile As You're Told
  5. Redirect The Evil
  6. Out Of Control
  7. As Two Worlds Collide
  8. New Reforms
  9. Guide Yourself
  10. Souls To Dissuade
  11. Twist Of Fate
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.