MAT SINNER – Back To The Bullet 2013

Pubblicato il 09/08/2013 da
voto
7.0
  • Band: SINNER
  • Durata: 00:49:12
  • Disponibile dal: 26/07/2013
  • Etichetta: AFM Records
  • Distributore: Audioglobe

Siamo nel 1990, ventitré anni fa, e il cantante/bassista Mat Sinner pubblicava il suo disco solista “Back To The Bullet”. La tedesca AFM records ha deciso saggiamente di ristampare questo disco di difficile reperibilità e di riproporre ai giovani fan di Sinner e Primal Fear il sound delle origini con cui il buon Matt si è costruito una carriera. L’opener e title track attacca in quarta con poderosi riff hard rock su cui si staglia la voce sporca di Matt, il ritmo è trascinante ed il refrain infarcito di cori fa di questo brano un perfetto hit da presentare dal vivo. Il ritmo accelera con “Tear Down The Wall”, estratto dalle tinte più metalliche ed heavy, per poi tornare su lidi hard rock con la melodica e ruffiana “Every Second Count”, frizzante e melodica con le chitarre sempre in primo piano. Non mancano inni alla nostra musica preferita, “In The Name Of Rock’n’Roll” suona come una filosofia di vita, riff quadrati e scanditi accompagnano le linee vocali in un crescendo che esplode nel ritornello da stadio. Con “Wildest Dream” Mat Sinner fonde la sua musica con un sound figlio degli Accept che si traduce in strofe rocciose ed ancora un ritornello radiofonico e confezionato per essere passato in radio. La ristampa di “Back To The Bullet” contiene un brano inedito, “She’s Got The Look”, una bordata di heavy rock che calza a pennello con il sound del disco, dirompente e frizzante e di qualità, non siamo di fronte alla solita bonus track utile solo per invogliare l’acquisto del disco. Complimenti all’AFM Records per aver rispolverato una piccola chicca di storia del rock duro made in Germany che testimonia gli inizi di un artista importante della scena, perché Mat Sinner era esattamente questo prima del successo dei suoi Primal Fear.

TRACKLIST

  1. Back To The Bullet
  2. Tear Down The Wall
  3. Every Second Counts
  4. Call My Name
  5. Crazy Horses (THE OSMONDS cover)
  6. In The Name Of Rock'n'Roll
  7. Wildest Dreams
  8. Down Under Cover
  9. Face to Face
  10. Crying In The Wires
  11. She's Got The Look
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.