MATERDEA – Pyaneta

Pubblicato il 14/06/2018 da
voto
6.0
  • Band: MATERDEA
  • Durata: 01:03:12
  • Disponibile dal: 08/06/2018
  • Etichetta: Rockshots
  • Distributore:

I Materdea tornano con nuovo materiale dopo l’ultimo album composto da esecuzioni acustiche. Il rientro è affidato ad un disco ben curato negli arrangiamenti e nelle melodie che, evitando arzigogoli tecnici, si fanno piacevolmente ascoltare. L’apertura del disco è affidata a “Back To Earth”, brano costruito su una struttura sinfonica che crea un ottimo approccio al lavoro della band, risultando tra le migliori, e ci permette di capire sin dal principio che tipo di composizioni andremo a sentire durante il percorso musicale proposto dal gruppo piemontese. Come dicevamo, la band torna ad una formula stilistica volta al symphonic-folk caratterizzata da riff solidi che finemente s’incastrano con tastiere e orchestrazioni, creando gradevoli atmosfere fiabesche che riescono a far immergere l’ascoltatore nel contesto lirico dell’album, come nel caso di “Neverland” o della titletrack “Pyaneta”. Il tema cardine dell’opera tratta un argomento vicino al genere proposto: il rapporto degli esseri umani con la Terra e di come bisognerebbe tenere maggiormente conto del rapporto simbiotico che intercorre tra le parti. Tornando alla musica, si può aggiungere che la componente vocale maschile riesce a dare un po’ più di sostanza e variabilità ad alcuni brani spezzando la monotonia della voce di Simon Papa. In questo senso forse avrebbero potuto osare di più, dato che la cantante, pur riuscendo ad offrire spesso ottime interpretazioni col suo timbro candido e linee vocali coinvolgenti, non riesce a dare delle variazioni dinamiche incisive che permettano al brano di emergere e conferire maggiore qualità alla release, risultando piuttosto piatta e statica durante l’ascolto complessivo dell’opera. Ciò non toglie che questo “Pyaneta” sia una buona uscita per i Materdea, i quali hanno composto un album consigliabile agli amanti del genere grazie ai contenuti, la sua semplicità d’ascolto e la buona produzione.

TRACKLIST

  1. Back To Earth
  2. The Return Of The King
  3. One Thousand And One Nights
  4. Pyaneta
  5. Neverland
  6. S'accabadora
  7. The Legend Of The Pale Mountains
  8. Legacy Of The Woods
  9. Coven Of Balzaares
  10. Metamorphosis
  11. Bourrè Del Diavolo
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.