MEGADETH – United Abominations

Pubblicato il 08/05/2007 da
voto
7.5
  • Band: MEGADETH
  • Durata: 00:55:12
  • Disponibile dal: 11/05/2007
  • Etichetta: Roadrunner Records
  • Distributore: Warner Bros

“The System Has Failed” è stato un come back che, dopo le vicissitudini interne di casa Megadeth, ha spazzato via tutti i dubbi sullo stato di salute di una band il cui unico elemento rimasto era il leader e fondatore Dave Mustaine. Poi la notizia, smentita in pochi mesi, di uno stop definitivo ed il ritorno in studio per registrare il nuovo “United Abominations”. Il sound del disco riparte da quanto fatto sul precedente lavoro e, nel suo percorso, torna a strizzare l’occhio a quanto ascoltato sui precedenti “Youthanasia” e “Crypting Writings” senza che la nostalgia prevalga sulla consapevolezza di essere ormai nel nuovo millennio. “United Abominations” comincia nel migliore dei modi, “Sleepwalker” e “Washington Is Next” colpiscono come un macigno, trattasi di due brani veloci ed old style dominati dalle chitarre di Mustaine/Drover e da linee vocali maligne e rabbiose. Etichettare i Megadeth come una formazione thrash è molto riduttivo, le melodie, la tecnica e la struttura dei brani sono figlie del metal più tradizionale e di alta classe. Contestabile invece la scelta del remake di “A Tout Le Monde”, canzone presente sul vecchio “Youthanasia”, dove ad affiancare MegaDave è stata chiamata Cristina Scabbia dei Lacuna Coil: la nuova versione purtroppo non possiede lo stesso fascino dell’originale pur avvalendosi di una produzione migliore, e la performance della Scabbia non brilla di luce propria. Da segnalare la discreta “Gears Of War”, brano scelto come soundtrack dell’omonimo videogioco best seller per l’Xbox 360. I tempi di “Countdown To Extinction” sono ormai lontani, d’altronde l’attuale forma dei Megadeth è un chiaro monito, questo vecchio leone è ancora in grado di ruggire.

TRACKLIST

  1. Sleepwalker
  2. WASHINGTON IS NEXT!
  3. NEVER WALK ALONE... A CALL TO ARMS
  4. UNITED ABOMINATIONS
  5. Gears Of War
  6. BLESSED ARE THE DEAD
  7. PRAY FOR BLOOD
  8. A Tout Le Monde (set Me Free)
  9. AMERIKHASTAN
  10. YOU'RE DEAD
  11. BURNT ICE
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.