MELODY FALL – Into The Flesh

Pubblicato il 21/11/2010 da
voto
6.5
  • Band: MELODY FALL
  • Durata: 00:43:30
  • Disponibile dal: 19/10/2010
  • Etichetta: Universal Republic
  • Distributore: Universal

Storia simile a quella dei Vanilla Sky quella dei torinesi Melody Fall: l’esordio sotto l’egida della Wynona Records, i primi risultati raccolti nel Paese del Sol Levante più che nello Stivale, la firma per la Universal Records e un successo crescente presso un pubblico di giovanissimi appassionati dei vari Simple Plan, The Ataris, Good Charlotte e New Found Glory. Un percorso comune a molte altre band – solo in Italia ricordiamo, oltre ai già citati Vanilla Sky, anche i vari Finley, The New Story, Lost, Dari, Broken Heart College, Last Day Before Holiday e The Electric Diorama – ma segno anche di un filone che non accenna ad esaurirsi e del quale, per la verità, i qui presenti Melody Fall sono ormai da annoverare tra i veterani. “Into The Flesh”, quarto album volendo tener conto anche di “Hybrid” (uscito solo in Giappone), non presenta sostanziali novità rispetto al passato recente della band ma conferma i nostri tra i migliori esponenti del genere, in virtù di una formula compositiva sempre orientata all’air play radio/televisivo – citiamo in proposito “Holy Wood”, “I’m Not”, “K.I.S” e “Beautiful (Ode On A Modern Urn)”, ma tutti gli episodi sono potenziali singoli – accompagnata da qualche divagazione elettronica (“Apricot Marmelade (Fallin’)”, “Revolution”) e da vaghe reminiscenze hardcore (“N.K (Nikel)”, “Frankie’s Dead”, “Sir Rodney”). Chi ha avuto la fortuna di vivere la propria adolescenza negli anni d’oro del punk californiano probabilmente storcerà il naso, mentre le nuove generazioni non mancheranno di apprezzare “Into The Flesh”, un album semplice e pulito come le facce dei suoi protagonisti ma comunque godibilissimo. 

TRACKLIST

  1. Welcome To
  2. Holy Wood
  3. Tonight
  4. I'm Not
  5. Apricot Marmelade (Fallin')
  6. N.K (Nikel)
  7. K.I.S
  8. Trust (Between Human Beings)
  9. Revolution
  10. Frankie's Dead
  11. Sir Rodney
  12. Beautiful (Ode On A Modern Urn)
  13. It Can't be Over
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.