MERCENARY – The Hours That Remain

Pubblicato il 29/08/2006 da
voto
6.0
  • Band: MERCENARY
  • Durata: 01:02:13
  • Disponibile dal: 22/08/2006
  • Etichetta: Century Media Records
  • Distributore: EMI

Il nuovo album dei Mercenary sarà un successone. Ci si può girare attorno quanto si vuole, analizzandolo e sviscerandolo nota per nota, ma resta un fatto innegabile: “The Hours That Remain” è stato confezionato ad arte, per piacere a tutti i fan della frangia più melodica della musica estrema. Partendo dal considerevole successo ottenuto con “11 Dreams”, il nuovo lavoro dei Mercenary è stato pensato e tirato a lucido per bissare il suo predecessore: il loro death metal melodico è stato pompato in ogni sua parte, fino a raggiungere la precisione matematica di un manuale. Più di una volta sentirete sprecare la parola capolavoro per questo CD, potete scommetterci, eppure se ci fermassimo un attimo a riflettere, se provassimo a grattare via la patina lucida della produzione di Jacob Hansen, il package di lusso e il mega-battage pubblicitario, probabile che ci troveremmo davanti a dieci tracce composte da un band in crescita, per carità, ma ben lontana dalla possibilità di essere affiancata ai grandi del genere. La loro proposta musicale continua, anche in questo album, sulle coordinate tracciate precedentemente: si va dal death melodico degli In Flames, alle rasoiate thrashy di scuola Nevermore, senza dimenticare qualche passaggio ai limiti del prog, un spruzzatina di tastiere e un sapiente mix di voci pulite e urla al vetriolo. I brani scorrono piacevolmente, tra momenti di rabbia malinconica e lampi di adrenalina, ma solo in poche occasioni sembra fare capolino una ispirazione davvero sopra la media: è il caso dell’ottima “Lost Reality”, una perla di furiosa rassegnazione, con splendide melodie e atmosfere inquiete, oppure i due brani conclusivi, “My Secret Window” e “The Hours That Remain”. Insomma i Mercenary hanno confezionato un lavoro professionale e non certo disprezzabile, ma il dubbio che continua a persistere anche dopo numerosi ascolti è che la musica dei Mercenary possa raggiungere il successo non tanto per le sue qualità intrinseche, quanto per il fatto di essere un prodotto costruito ad arte per un determinato pubblico. Consigliato solo ai patiti del genere.
 
Nota finale: la versione finale dell’album comprende anche un bonus DVD, che contiene il ‘making of’ dell’album, più diversi filmati live. Il tutto si rivela parecchio gustoso, dato che il documentario, realizzato direttamente dalla band, permette di entrare e sbirciare un po’ nelle dinamiche di realizzazione di un album, dalla pre-produzione, fino alla registrazione finale; mentre i pezzi dal vivo permettono di testare il buon livello raggiunto dai Mercenary in sede live. La qualità video, pur essendo abbastanza amatoriale, è più che sufficiente, tranne nel caso di una sezione, quella contenente un ‘live bootleg’ ufficiale, che, davvero, è inguardabile. Insomma, se siete interessati all’acquisto, questo DVD potrebbe essere un ulteriore motivo per accaparrarsi “The Hours That Remain”.

TRACKLIST

  1. Redefine Me
  2. Year Of The Plague
  3. My World Is Ending
  4. This Eternal Instant
  5. Lost Reality
  6. Soul Decision
  7. Simplicity Demand
  8. Obscure Indiscretion
  9. My Secret Window
  10. The Hours That Remain
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.