MESMERIZE – Vultures Paradise

Pubblicato il 24/03/2002 da
voto
7
  • Band: MESMERIZE
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2002
  • Etichetta:
  • Distributore:

Ad oltre un anno e mezzo dalla sua registrazione, ecco finalmente uscire sul mercato “Vultures Paradise” che, insieme ad “Off The Beaten Path”, segna il ritorno degli italianissimi Mesmerize. Due sono i cd che compongono quest’opera, entrambi all’insegna del metal ottantiano più incontaminato, dove le influenze di bands come Iron Maiden o Manowar sono più che evidenti. Rispetto a “Off The Beaten Path” troviamo i Mesmerize più grezzi e diretti, probabilmente vista la “vecchiaia” delle composizioni, ma molto efficaci nel colpire l’ascoltatore. Mastodonticamente rocciose le chitarre, anche in sede di assoli, sempre ben congeniati e mai superflui, e di tutto rilievo la prova di Folco Orlandini dietro al microfono. Il secondo cd contiene invece una serie di cover di gruppi più o meno storici, come i Black Sabbath dell’era Ronnie James Dio rappresentati da una riuscitissima “Die Young”, i redivivi Warlord, Tierra Santa ed i Sortliège, gruppo poco conosciuto ma sicuramente interessante. Che dire, forse l’idea di far uscire due lavori contemporaneamente non è stata felicissima, visto che “Vultures Paradise” e “Off The Beaten Path” potrebbero arrivare a farsi concorrenza da soli, però lasciatemi tessere un po’ di lodi ai Mesmerize per la loro musica e per aver mantenuto sempre una certa linea d’andazzo, non vendendosi mai ai generi più quotati a vantaggio del vecchio, sano heavy metal.

TRACKLIST

  1. Vultures Paradise
  2. The Cube
  3. Screams Of A Dying World
  4. Chains Of Life
  5. D'Ailleurs
  6. Winter Tears
  7. Tierra Santa
  8. Die Young
  9. Tierra Santa (English version)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.